Ascesso vulvare

Un ascesso vulvare è un processo infiammatorio nell'area genitale esterna di una donna, che è accompagnato dalla formazione di una cavità con contenuto purulento. Questa formazione può influenzare la pelle e il tessuto muscolare, la ghiandola di Bartolini. Un ascesso delle labbra è accompagnato da dolore, arrossamento nella zona interessata. La malattia è molto grave e richiede una terapia adeguata.

Le ragioni

Un ascesso vulvare, anche piccolo, è una condizione molto grave. Questo processo infiammatorio è la necrosi dei tessuti sotto l'influenza di agenti patogeni. Molto spesso questa situazione si verifica dopo la rasatura, la depilazione, quando si forma una piccola ferita nel sito di crescita dei peli..

Una cisti della ghiandola di Bartolini può anche provocare la comparsa di un ascesso. Questa è una formazione benigna che si verifica quando la ghiandola di Bartolini è bloccata sulle labbra. Questa ghiandola secerne la lubrificazione per mantenere umida la vagina. Quando un'infezione entra in una cisti, si verifica la bartolinite.

Puoi anche identificare una serie di fattori che aumentano la probabilità di sviluppare un ascesso sulle labbra:

  • aumento della sudorazione;
  • inosservanza delle norme igieniche, indossare biancheria sporca;
  • disturbi endocrini, in cui è aumentata la secrezione delle ghiandole sebacee;
  • trauma alla pelle senza successivo trattamento con un antisettico;
  • peli incarniti con depilazione eseguita in modo errato;
  • cattiva alimentazione, carenza di vitamine, debole immunità;
  • ipotermia;
  • diabete;
  • sesso promiscuo.

Molto spesso, un ascesso è provocato da una microflora condizionatamente patogena, cioè batteri che vivono costantemente sulla pelle e sulle mucose di una persona. Questi sono Escherichia coli, stafilococchi, streptococchi, ecc..

Sintomi

I segni di un ascesso delle labbra sono abbastanza specifici, i sintomi compaiono in più fasi. Innanzitutto, sulla pelle si forma una ferita o microcrack, in cui entrano gli agenti patogeni. Ciò si verifica più spesso nell'area del follicolo pilifero. In questo caso, si forma un foruncolo..

I microrganismi patogeni iniziano a moltiplicarsi, l'immunità reagisce a loro, di conseguenza, si forma un processo infiammatorio. L'area infetta diventa calda, gonfia e arrossata. Questo stadio sembra un brufolo sottocutaneo, doloroso al tatto.

Come risultato del lavoro del sistema immunitario, il pus si forma all'interno del centro dell'infiammazione, costituito da microrganismi patogeni morti, linfociti e altre cellule immunitarie e proteine. A poco a poco, l'ascesso aumenta e sulla pelle appare una caratteristica palla bianca, la pelle sopra di essa diventa più sottile.

Nel tempo, la pelle non resiste e l'ascesso sulle labbra scoppia, il pus fuoriesce, lasciando una ferita dietro. La ferita sta gradualmente guarendo. Se era abbastanza profondo, potrebbe rimanere una cicatrice nel sito dell'ascesso..

Pertanto, il decorso dell'ascesso cutaneo termina con un risultato favorevole. Purtroppo non è sempre così. Se il pus penetra troppo in profondità, le condizioni della donna possono diventare più complicate. Per evitare ciò, l'ascesso delle labbra deve essere trattato e soprattutto sotto la supervisione di un ginecologo e chirurgo..

Un ascesso cutaneo non trattato può provocare le seguenti complicazioni:

  • il processo infiammatorio può andare ai muscoli, ai linfonodi e persino al tessuto osseo;
  • se una donna ha il diabete, un ascesso può portare a cancrena, flemmone e morte;
  • se non trattata, è possibile l'avvelenamento del sangue, cioè la sepsi e il trasferimento dell'infezione agli organi interni.

Con un ascesso della ghiandola di Bartolini, compaiono ulteriori sintomi:

  • temperatura corporea elevata 38-40 ° C;
  • gonfiore delle labbra;
  • un aumento dei linfonodi inguinali;
  • deterioramento generale, vertigini, nausea.

Se compaiono tali sintomi, consultare immediatamente un medico..

Trattamento

Il trattamento di un ascesso delle labbra dipende dalla causa del suo verificarsi e dal grado di abbandono. Di solito iniziano con metodi conservativi. Non puoi spremere l'ascesso o provare ad aprirlo da solo a casa. Ciò potrebbe diffondere l'infezione e infettare i tessuti e il sangue vicini..

Inoltre, l'area delle labbra è tenera e ben fornita di vasi sanguigni. Se provi a spremere un ascesso, il paziente peggiorerà solo le sue condizioni. Le labbra diventeranno molto gonfie e dolorose..

Foruncolo

Ai primi segni di un ascesso cutaneo, è meglio usare un unguento con effetto assorbibile e antinfiammatorio. Il più efficace e popolare è l'unguento Traumeel S. Allevia rapidamente arrossamenti e dolore, nelle fasi iniziali arresta con successo la formazione di ebollizione e non si verifica un ascesso.

Se l'ascesso si è già formato, può essere aiutato a sfondare. Per fare questo, sull'ascesso viene applicato un tovagliolo con linimento Vishnevsky o unguento di ittiolo. Può anche essere usata la medicina alternativa, la foglia di aloe è particolarmente efficace. La medicina tradizionale consiglia di applicare una cipolla al forno, ma è meglio non testare questo metodo sulle labbra, la cipolla agisce in modo troppo aggressivo.

Dopo aver rotto l'ascesso, deve essere risciacquato abbondantemente con clorexidina più volte al giorno. È meglio usare il perossido di idrogeno la prima volta, poiché fa schiuma e spinge il pus fuori dalla ferita. In futuro, è meglio dare la preferenza alla clorexidina, poiché agisce più delicatamente sul tessuto interessato, la ferita guarirà più velocemente.

Non utilizzare lozioni e soluzioni alcoliche come antisettici. In primo luogo, il dolore si intensifica da loro e, in secondo luogo, l'alcol agisce in modo troppo aggressivo sui tessuti, sciogliendoli. La ferita richiederà molto più tempo per guarire.

Dopo il trattamento con clorexidina, Levomekol e un tovagliolo sterile vengono applicati sulla ferita. Cambia la benda ogni volta che è necessario, di solito quando vai in bagno. Levomekol contiene un antibiotico, non consente ai batteri rimasti nella ferita di moltiplicarsi e favorisce anche la guarigione della pelle.

Apertura

Se l'ascesso sulle labbra è molto grande, fa molto male e non vuole sfondare, devi andare dal dottore. Accade così che l'ebollizione sia così grande che non può risolversi da sola. In questo caso, non puoi fare a meno dell'intervento chirurgico..

L'apertura dell'ebollizione viene eseguita su base ambulatoriale: è una procedura semplice e indolore. Il medico inietta un anestetico intorno al sito dell'infiammazione. Quindi apre l'ebollizione con un bisturi, rimuove con cura il pus con un tovagliolo sterile e installa il drenaggio all'interno della ferita in modo che i resti di pus escano.

In futuro, è necessario trattare la ferita con clorexidina e applicare Levomekol fino a quando la ferita non guarisce.

Bartolinite

Un ascesso della ghiandola di Bartolini è una condizione più grave della formazione di ebollizione. Puoi distinguere un tale ascesso sentendoti male. Se solo le labbra sono doloranti per l'ebollizione, quindi con la bartolinite, una donna ha una temperatura elevata, ci sono segni di intossicazione del corpo.

Il trattamento di un tale ascesso delle labbra non è limitato all'applicazione di un unguento antinfiammatorio. A una donna deve essere prescritto un antibiotico, farmaci antinfiammatori. Se l'ascesso è grande, viene aperto, eliminato dal pus e viene installato il drenaggio. Nei casi avanzati, la ghiandola di Bartolini può essere completamente rimossa. Termina il trattamento con un ciclo di fisioterapia.

Prevenzione

Un ascesso vulvare è una condizione terribilmente spiacevole che sconvolge gravemente la qualità della vita di una donna. Per prevenire il verificarsi di un ascesso sulle labbra, è necessario osservare le seguenti raccomandazioni:

  • Condurre uno stile di vita sano, rafforzare il sistema immunitario, seguire una dieta equilibrata.
  • Evita l'ipotermia, vestiti per il tempo, non sederti al freddo.
  • Rispetta le regole di igiene personale. Devi lavarti al mattino e alla sera, asciugare la vulva con un asciugamano individuale pulito e asciutto.
  • Il sesso con un partner non regolare dovrebbe essere solo con un preservativo.
  • Se una donna rimuove i peli nella zona bikini, la pelle deve essere trattata con antisettici prima e dopo la procedura..

Uno stile di vita sano e l'igiene personale sono le migliori misure per prevenire l'ascesso.

Ascesso della ghiandola di Bartolini

L'ascesso della ghiandola di Bartolini (ascesso di una grande ghiandola vestibolare o grande vestibolare) è una malattia infettiva e infiammatoria in cui si forma una cavità delimitata piena di contenuto purulento nel tessuto ghiandolare.

Le ghiandole di Bartolini sono piccole ghiandole accoppiate del vestibolo della vagina, che si trovano alla base delle labbra, i loro dotti escretori si aprono sulla superficie interna delle piccole labbra. Alla palpazione, all'eccitazione sessuale e durante il rapporto, un segreto viene secreto attraverso i dotti, che fornisce una lubrificazione sufficiente del tratto genitale femminile, prevenendo l'irritazione delle mucose.

Secondo le statistiche, un ascesso della ghiandola di Bartolini è registrato in circa il 2% delle donne, più spesso di 20-40 anni. Nei bambini, la malattia non si sviluppa, si verifica raramente nelle donne anziane e negli adolescenti.

Il trattamento tempestivo evita lo sviluppo di complicanze, la prognosi è generalmente favorevole.

Le ragioni

Un ascesso è una complicazione della bartolinite: infiammazione della ghiandola vestibolare, il processo infiammatorio può svilupparsi sullo sfondo di una cisti esistente nel tessuto ghiandolare. Gli agenti infettivi di solito si diffondono dai focolai primari situati nell'uretra, nella vagina e nel retto. Molto spesso, l'agente eziologico dell'infezione proviene da organi adiacenti. In rari casi, si osserva un'infezione ematogena da focolai separati. Il motivo potrebbe essere il contatto sessuale con un partner infetto, puoi anche portare l'infezione attraverso mani sporche, strumenti medici e asciugamani condivisi.

I fattori di rischio includono:

  • diminuzione dell'immunità;
  • ipotermia del corpo;
  • patologia del sistema endocrino;
  • malattie infettive;
  • stress frequente;
  • la presenza di cattive abitudini;
  • attività fisica eccessiva;
  • l'uso di determinati farmaci (ad esempio, l'uso a lungo termine di farmaci immunosoppressori);
  • lesioni (anche durante l'esecuzione di procedure mediche).

Una condizione patologica può verificarsi con ristrettezza congenita del canale escretore, in cui la secrezione è difficile o completamente bloccata, si forma una cisti, contro la quale può svilupparsi un ascesso quando si unisce un'infezione.

Esiste un alto rischio di sviluppare un ascesso della ghiandola di Bartolini nei casi in cui una donna cerca di trattare in modo indipendente malattie infettive del tratto genitale e / o non segue le raccomandazioni mediche.

Classificazione

Un ascesso della ghiandola di Bartolini può essere vero e falso (quest'ultimo è più spesso notato), unilaterale e bilaterale, specifico e non specifico. Specifico si dice quando viene isolato un agente patogeno che causa lo sviluppo di infezioni specifiche (comprese infezioni a trasmissione sessuale), agenti infettivi aspecifici possono essere stafilococchi, streptococchi, Escherichia coli.

Assegna ascessi veri e falsi della ghiandola di Bartolini:

  • vero - rappresenta un ascesso formato, il parenchima dell'organo è interessato;
  • falso - blocco del dotto ghiandolare con infiammazione, ma senza fusione purulenta, senza la diffusione del processo patologico al parenchima della ghiandola.

Sintomi

La patologia è accompagnata da gravi sintomi locali, nonché segni di intossicazione del corpo.

Un ascesso si forma nel terzo inferiore o medio delle labbra. Alla palpazione ha una consistenza elastica, non saldata a strutture anatomiche adiacenti. Alla palpazione può essere rilasciata una piccola quantità di pus.

C'è un forte dolore nella zona delle labbra, il dolore può irradiarsi ad altre parti del corpo, aumenta con l'attività fisica, durante i movimenti intestinali, con la palpazione dei linfonodi inguinali. Nella zona interessata si nota un edema pronunciato, che può bloccare parzialmente o completamente l'ingresso nella vagina, iperemia. Potrebbe esserci una sensazione di corpo estraneo nel perineo.

Il paziente ha debolezza e affaticamento, aumento della sudorazione, mal di testa, brividi, tachicardia, aumento della temperatura corporea a valori subfebrilari. Con un falso ascesso, la condizione generale non soffre (uno dei segni diagnostici).

Con la progressione del processo patologico, una neoplasia di solito si rompe con il rilascio di pus verso l'esterno. I sintomi di solito scompaiono dopo questo..

Complicazioni

In assenza di un trattamento tempestivo e correttamente selezionato per la forma acuta della malattia e con un'immunità ridotta, la patologia può diventare cronica. Nel decorso cronico della malattia, c'è una maturazione periodica e l'apertura della neoplasia, durante il periodo di remissione, si forma una formazione densa e indolore nello spessore delle labbra, si può osservare una sensazione di disagio durante l'eccitazione sessuale, il rapporto. L'area interessata viene gradualmente deformata a causa di cambiamenti cicatriziali dopo l'apertura di ascessi, si sviluppa una linfoadenite secondaria.

Le fistole rettovaginali che non guariscono possono essere una complicazione della variante cronica della patologia. Se sono abbastanza grandi, le feci possono essere gettate nel lume vaginale..

In assenza di un trattamento adeguato, c'è il rischio di diffondere l'infiammazione al tessuto adiposo, la formazione di flemmone, l'ingresso di agenti infettivi nel flusso sanguigno con lo sviluppo di sepsi.

Diagnostica

Per fare una diagnosi, prima di tutto, sono necessari la raccolta di reclami e anamnesi e una visita ginecologica. Sono prescritti esami di laboratorio (emocromo generale, esame batteriologico delle secrezioni dal dotto ghiandolare, test per le infezioni a trasmissione sessuale). Potrebbe essere necessaria un'ecografia per chiarire la diagnosi.

La diagnostica differenziale viene eseguita con bolle delle labbra, ascesso gocciolante, neoplasie maligne. Per escludere il cancro, così come in caso di ricadute patologiche, potrebbe essere necessaria una biopsia.

Trattamento

Il trattamento conservativo (terapia farmacologica, tecniche di fisioterapia) può essere efficace solo nelle prime fasi del processo patologico. In altri casi, trattamento combinato - intervento chirurgico con supporto farmacologico.

Si consiglia di eseguire la terapia non chirurgica in un ospedale; il paziente può eseguire il trattamento postoperatorio a casa sotto la supervisione di un medico. Vengono prescritti farmaci antibatterici e / o antimicotici (se l'ascesso è di eziologia fungina), antinfiammatori, antidolorifici.

La scelta del tipo di intervento chirurgico viene selezionata in base ai segni disponibili, alle condizioni generali del paziente e ad una serie di altri fattori, in base all'apertura dell'ascesso della ghiandola barthrolin e alla rimozione del pus con successivo trattamento anti-infettivo. I metodi di trattamento chirurgico sono presentati nella tabella.

Escissione e svuotamento dell'ascesso

Incisione con l'installazione di un catetere di parole

Escissione, installazione di un catetere per 1,5-2 mesi per formare un canale escretore per il deflusso delle secrezioni

L'ascesso viene aperto, la cavità viene lavata, dopodiché le pareti della capsula vengono suturate alla mucosa delle labbra per formare un condotto

Rimozione della ghiandola insieme all'ascesso

L'operazione può essere eseguita sia in anestesia locale (più spesso) che in anestesia generale. Entro 2-3 giorni dall'apertura dell'ascesso della ghiandola di Bartolini, è necessario lavare la ferita postoperatoria con soluzioni antisettiche. Nel periodo postoperatorio, è necessario indossare biancheria intima larga realizzata con tessuti naturali, si consiglia di utilizzare salvaslip. La paziente non deve usare gli assorbenti interni durante il ciclo..

Quando si utilizzano metodi chirurgici non radicali per rimuovere una neoplasia, sono possibili ricadute della patologia.

Prevenzione

Per prevenire lo sviluppo del processo patologico, si raccomanda:

  • evitare il sesso promiscuo;
  • utilizzare una contraccezione di qualità;
  • trattare tempestivamente le malattie, contro le quali può svilupparsi un ascesso;
  • migliorare l'immunità;
  • evitare il sovraccarico fisico;
  • evitare situazioni stressanti;
  • rifiutare le cattive abitudini;
  • evitare l'ipotermia del corpo;
  • seguire attentamente le regole di igiene personale.

video

Offriamo per la visualizzazione di un video sull'argomento dell'articolo.

Perché si formano ascessi e ascessi sulle labbra

Un ascesso sulle labbra può verificarsi dopo la rasatura, la depilazione o essere un segno di una malattia infettiva del sistema riproduttivo. Se l'infiammazione ha colpito la vulva, il basso ventre fa male, il ciclo mestruale è disturbato, contattare un ginecologo.

Ragioni per la formazione di pustole sul pube e sulle labbra

L'identificazione del fattore che provoca la comparsa dell'attributo nella parte intima, garantirà l'efficacia della terapia, preverrà il ripetersi della malattia.

Le cause degli ascessi nell'addome inferiore, sulle labbra genitali femminili, sulla vulva:

  1. Violazione delle norme igieniche, indossare biancheria intima sintetica, mutandine perizoma. Se le manipolazioni di cura non vengono eseguite abbastanza, la flora patogena sopprime i batteri benefici, con un eccesso di essi, la donna lo fa da sola con l'aiuto di detergenti. Le labbra intime delle labbra diventano vulnerabili, forme di acne purulenta sulla parte pubica delle donne. I microrganismi nocivi che hanno sviluppato resistenza si stanno moltiplicando attivamente.
  2. Procedure cosmetiche: la rasatura, la depilazione, la depilazione provocano microtraumi della pelle, follicoli piliferi, contribuiscono alla comparsa di elementi incarniti. Quando la flora patogena entra nella ferita, si formano ascessi che si diffondono alle labbra femminili.
  3. Squilibrio ormonale, gravidanza, disbiosi contribuiscono ad aumentare la produzione di sebo. Questo crea un ambiente favorevole per la riproduzione di organismi patogeni..
  4. Condizione dopo lesioni, intervento chirurgico, trattamento con farmaci aggressivi, chemioterapia e radioterapia rendono le superfici vulnerabili alla formazione di ascessi.
  5. Le immunodeficienze di varie eziologie portano a danni alle labbra sensibili ai genitali.

L'accesso tempestivo a un medico riduce la probabilità di sviluppare complicazioni di ascessi, aggravando la situazione.

Cause di infiammazione purulenta dell'utero e delle tube di Falloppio

Il processo infiammatorio nelle tube di Falloppio è una complicazione delle infezioni batteriche che sono cadute sulle piccole labbra. La condizione causa pus nell'utero nelle donne, febbre, prurito, disagio, sindrome del dolore, intossicazione.

Le ragioni per lo sviluppo di ascessi nell'utero, appendici:

  1. Promiscuità sessuale, attività sessuale senza utilizzare metodi di contraccezione di barriera.
  2. MST - infezione gonococcica, tricomoniasi.
  3. La disbatteriosi della vagina provoca la comparsa di ascessi: la flora normale è sostituita da microrganismi opportunisti. La condizione dura a lungo in una forma latente, con una diminuzione dell'immunità, si sviluppa un processo infiammatorio, che si diffonde all'utero, alle sue appendici e alle labbra.
  4. IUD: i sistemi intrauterini provocano lo sviluppo di infiammazione asettica. Questo riduce le difese immunitarie degli organi pelvici. Il processo purulento inizia in presenza di un fattore provocante: disbiosi, ipotermia, patologie.
  5. Operazioni sugli organi dell'apparato riproduttivo, labbra genitali femminili, aborto, gravidanza extrauterina.
  6. Le sinechie delle tube di Falloppio interferiscono con il normale funzionamento degli organi responsabili della funzione riproduttiva, provocando il ristagno. Questo crea un ambiente favorevole per la riproduzione della flora condizionatamente patogena, si forma un ascesso.

Metodi per il trattamento di ascessi e ascessi sulle labbra e nell'utero

La terapia delle formazioni sugli organi riproduttivi dipende dalla forma del decorso della malattia, dalle cause dello sviluppo. Un foruncolo o un brufolo nella parte pelosa del pube viene eliminato a casa, con blocco della ghiandola di Bartolini, flemmone, processi purulenti sottocutanei, un nodulo sulle labbra genitali, lesioni dell'utero, è indicato il ricovero, misure chirurgiche.

Se sospetti una patologia del sistema riproduttivo, si rivolgono a un ginecologo e si sottopongono a un esame. Include valutazione dei sintomi, tamponi vaginali, ecografia.

Conservatore

Il trattamento di ascessi, ascessi sulle labbra doloranti genitali, l'utero dipende dal tipo di ascesso, dalla sua localizzazione, dallo stadio di sviluppo.

I metodi di terapia per le bolle sui peli pubici includono l'uso di unguenti per favorirne la maturazione. Dopo la scarica delle masse necrotiche, vengono prescritte soluzioni antibatteriche per il trattamento delle ferite, farmaci che accelerano la rigenerazione dei tessuti, mezzi per migliorare la difesa immunitaria.

Con singoli ascessi sul labbro genitale femminile, gli antibiotici di azione sistemica generale non sono indicati, sono prescritti per lesioni estese, segni di intossicazione. Le compresse o le forme iniettabili sono prescritte dal medico, in base ai risultati dell'esame del paziente.

In caso di infiammazione dell'utero, delle sue appendici, il trattamento viene eseguito in un ospedale, vengono mostrati antibiotici iniettabili, la loro somministrazione a goccia, la terapia di disintossicazione viene utilizzata per rimuovere gli ascessi nell'area delle labbra.

Preparativi per il trattamento di ascessi e ascessi:

  • cefalosporine;
  • fluorochinoloni;
  • macrolidi;
  • antibiotici tetracicline;
  • candele - Betadine, Geksikon, Terzhinan, i loro analoghi.

Per accelerare la maturazione degli ascessi sulle labbra intime genitali, utilizzare una soluzione ipertonica, linimento Vishnevsky, unguento Ichthyol, Levomekol. I farmaci alleviano il dolore, sopprimono la flora batterica.

Dopo aver aperto l'ebollizione sulle labbra infiammate, vengono utilizzati farmaci antibatterici per trattare la pelle. Quando un ascesso è localizzato sull'epidermide, vengono mostrati perossido di idrogeno, soluzione di iodio, clorexidina, se l'ascesso si trova sulla mucosa, viene utilizzato "Tantum Rose".

Chirurgico

L'intervento chirurgico è necessario se i metodi della terapia conservativa sono inefficaci, con un ascesso dell'utero, delle labbra. Ascessi, foruncoli pubici vengono aperti nello studio del chirurgo, la procedura viene eseguita in anestesia locale, non richiede cure in ospedale.

Tutte le manipolazioni vengono eseguite in anestesia generale, secondo le indicazioni della diagnostica, la cavità uterina viene pulita, le spirali vengono rimosse, in caso di gravidanza congelata, i resti dell'embrione. Gli ascessi nell'area delle labbra infiammate vengono drenati, le masse purulente-necrotiche vengono rimosse, i cateteri vengono posizionati per drenare l'essudato.

Nel 70-90% dei casi, la funzione riproduttiva può essere preservata, con un processo infiammatorio diffuso, una condizione grave del paziente, può essere presa la decisione di rimuovere l'utero, appendici colpite. Le ovaie della donna, le labbra stanno cercando di preservare, eliminando il pus.

Dopo l'operazione, è indicata la terapia antibiotica, l'uso di più gruppi di farmaci contemporaneamente.

La terapia domiciliare è appropriata

Il trattamento domiciliare è consentito se la causa della comparsa dell'ascesso è nota, l'ascesso si trova nella parte pelosa del pube, sulla mucosa della vulva o sulle piccole labbra, nella vagina. La terapia con metodi alternativi è appropriata se l'attributo è apparso dopo una rasatura recente.

Ulteriori indicazioni per misure per eliminare un ascesso a casa:

  • assenza di segni di una malattia a trasmissione sessuale in entrambi i partner, sensazioni spiacevoli nell'area intima;
  • ascesso singolo sul labbro;
  • l'assenza di rapporti sessuali non protetti recenti;
  • la condizione generale non è disturbata;
  • un piccolo ascesso situato negli strati dell'epidermide;
  • dinamica positiva dall'uso di farmaci antibatterici nel trattamento locale dell'ebollizione.

In altri casi, si rivolgono a un medico: è impossibile sopprimere un'infezione batterica nell'area delle labbra genitali piccole o grandi usando metodi popolari. Un singolo ascesso è un segno di diminuzione dell'immunità nell'area intima, se il processo infiammatorio è stato eliminato con metodi domestici, vengono esaminati da un ginecologo.

Il pericolo di formazioni purulente e ascessi nelle donne e la causa della ricaduta

L'ebollizione sulle labbra dolorose è un sintomo sospetto, la presenza di flora patogena nel sistema riproduttivo causa irregolarità mestruali. La condizione complica il processo di concepimento, portando un bambino: è possibile l'infezione del feto nell'utero.

La causa della ricorrenza di ascessi sulle labbra intime genitali è una diminuzione dell'immunità, la presenza di microrganismi patogeni. Il medico può identificare la condizione dopo aver esaminato il paziente..

Brufoli purulenti sulle labbra, foche, escrescenze rosse o bianche sono un motivo per consultare un ginecologo. Ciò preserverà la salute riproduttiva, preverrà conseguenze pericolose.

Ascesso della ghiandola di Bartolini - sintomi e trattamento

Breve descrizione della malattia, codice ICD dieci

La ghiandola di Bartolini si trova nella parte inferiore delle grandi labbra. L'organo produce un liquido denso necessario per idratare gli organi genitali esterni, proteggendoli dalle malattie infettive.

La suppurazione è localizzata su una delle grandi labbra, meno spesso sono colpite entrambe le ghiandole di Bartolini. Nel processo di suppurazione, è possibile un'apertura indipendente dell'ascesso.

Con una visita prematura dal medico, l'ascesso della ghiandola di Bartolini si trasforma in uno stadio cronico, caratterizzato da frequenti ricadute. Se l'apertura dell'ascesso si è verificata nella fase iniziale della sua formazione, con la conduzione tempestiva della terapia chirurgica e farmacologica, la malattia è completamente guarita. La patologia si verifica nelle donne di età compresa tra 20 e 40 anni. Malattia secondo il codice ICD 10 75.1.

Il meccanismo di sviluppo della malattia

I microrganismi patogeni vengono introdotti nella ghiandola sessuale come segue:

  • attraverso i vasi del sistema circolatorio o linfatico;
  • attraverso la vagina;
  • attraverso il canale urinario.

Se una donna ha un forte sistema immunitario, i batteri patogeni vengono soppressi quando cercano di entrare nel corpo. La penetrazione di agenti patogeni si verifica con ridotta microcircolazione sanguigna, mucosa infiammata degli organi genitali esterni. Di conseguenza, la ghiandola di Bartolini si gonfia, il condotto principale si restringe e si blocca. Pertanto, si verifica il ristagno di pus, l'essudato si diffonde ai tessuti vicini..

Nella fase cronica, l'ascesso è coperto dall'esterno con una capsula di tessuto connettivo, che non è un ostacolo alla penetrazione di batteri patogeni nel sangue. Ma complica l'ingresso di agenti antibatterici dal sistema circolatorio al centro dell'infiammazione..

Cause della malattia

Gli ascessi negli organi genitali esterni si formano sullo sfondo di una lesione infettiva. Gli agenti patogeni specifici della patologia includono la clamidia, l'infezione gonococcica. Per agenti patogeni aspecifici: stafilococco, infezione fungina, E. coli.

I batteri che causano malattie entrano nelle ghiandole sessuali esterne durante il sesso. Provoca la formazione di un focus non solo non solo la bartolinite completamente curata, ma anche le seguenti malattie:

  • uretrite;
  • enterite;
  • cercevite;
  • annessite.

Le formazioni purulente ricorrenti sono anche provocate da una cisti della ghiandola di Bartolini. Ma un ascesso non si forma in tutte le donne con questa patologia. La propensione alla malattia è dovuta alla ridotta immunità. Le condizioni concomitanti portano a un ascesso della ghiandola di Bartolini:

  • malattie endocrine;
  • processi infettivi;
  • danno al corpo da elminti;
  • avitaminosi;
  • fatica cronica;
  • condizioni stressanti prolungate;
  • uso a lungo termine di farmaci ormonali;
  • ipotermia frequente;
  • igiene intima irregolare;
  • sesso promiscuo;
  • microtrauma locale, le cui cause risiedono in graffi, graffi;
  • operazioni ginecologiche eseguite in violazione degli standard sanitari.

Un fattore predisponente è la biancheria intima attillata selezionata in modo improprio, che interferisce con il deflusso delle secrezioni ghiandolari, creando condizioni adeguate per l'introduzione e la riproduzione dei batteri.

Tipi di malattia

In ginecologia si distinguono i seguenti tipi di malattie:

  • falso ascesso. Questa forma esiste da molto tempo come malattia indipendente senza influenzare i tessuti molli vicini. Nel condotto principale delle ghiandole del vestibolo, il pus si accumula, non penetrando nel loro parenchima. La patologia è causata dalla rapida crescita dei batteri in presenza di processi stagnanti nel condotto. Se non inizi il trattamento, un falso ascesso si trasformerà in uno vero in 2-3 giorni. È causato da stafilococchi, infezioni fungine, streptococchi. Quando si preme sul condotto principale della ghiandola genitale, l'essudato esce dal pus e dalle impurità del sangue. Il gonfiore che si forma sulla ghiandola di Bartolini assume le dimensioni di un uovo di gallina, blocca completamente l'ingresso alla vagina;
  • un vero ascesso. Questo tipo comporta l'infezione dei tessuti molli circostanti, i microrganismi patogeni passano alla mucosa vaginale. In grado di svilupparsi come complicazione di una forma falsa e indipendentemente, senza blocco del condotto principale in uscita della ghiandola. La vera forma è causata da infezione gonococcica, streptococcica, stafilococcica. Nel processo di apertura, il contenuto dell'ascesso esce con difficoltà. Pertanto, si forma un terreno fertile per ulteriori ricadute. La malattia comporta un aumento dei linfonodi inguinali.

Nella pratica ginecologica esiste una falsa forma di ascesso, la cui formazione è facilitata dalle caratteristiche anatomiche di una donna sotto forma di un condotto ristretto di una grande ghiandola del vestibolo.

Segni della malattia

I segni comuni di malattia includono i seguenti sintomi:

  • ascesso unilaterale;
  • arrossamento della pelle;
  • aumento della temperatura corporea fino a 38 gradi;
  • rigonfiamento;
  • dolore che aumenta con il movimento.

La sintomatologia caratteristica di una forma falsa è il gonfiore che blocca l'ingresso nella vagina. Segni specifici della vera forma di un ascesso:

  • dolore che aumenta durante la tosse, usando il bagno, da seduti. Il sollievo arriva quando una donna giace sulla schiena con le gambe divaricate;
  • abbassamento della pressione sanguigna;
  • aumento della fatica;
  • la formazione di un sedentario, con l'assenza di confini chiari, un ascesso.

Dopo aver aperto l'ascesso, entrambe le forme della malattia sono caratterizzate da un forte sollievo..

In assenza di un trattamento tempestivo, la malattia acquisisce un decorso cronico, caratterizzato dai seguenti sintomi:

  • durante il periodo di remissione, le formazioni dense indolori sono determinate nei tessuti molli delle labbra esterne;
  • mancanza di lubrificazione vaginale, a causa della quale il rapporto è accompagnato da disagio;
  • l'aspetto di una cisti nei tessuti molli della grande ghiandola del vestibolo.

Prima della ricaduta, si osserva una scarica bianca durante la remissione. Con l'esacerbazione della suppurazione, non causano forti dolori.

Diagnosi della malattia

La diagnosi viene fatta da un medico al primo appuntamento durante una visita ginecologica, durante la quale si riscontrano segni di un processo infiammatorio:

  • rigonfiamento;
  • arrossamento della pelle;
  • la presenza di un ascesso;
  • linfonodo inguinale ingrossato.

Oltre a un esame visivo, il ginecologo indirizza la donna al seguente esame di laboratorio:

  • analisi del sangue generale. Il risultato dello studio consente di determinare la presenza di infiammazione dall'aumento del numero di leucociti;
  • analisi generale delle urine, il cui risultato mostra una deviazione sotto forma di un alto contenuto di leucociti;
  • striscio per determinare la microflora vaginale;
  • lo studio della secrezione purulenta consente di determinare il tipo di microrganismo patogeno e la sua sensibilità agli antibiotici;
  • La diagnostica PCR consente al medico di determinare la presenza di infezioni a trasmissione sessuale.

Con frequenti recidive della malattia, le donne di età superiore ai 45 anni si sottopongono a istologia per escludere neoplasie maligne.

Trattamento

Con un ascesso, viene prescritto un intervento chirurgico, il cui metodo viene scelto in base al tipo di patologia, alla sua natura, al desiderio della donna. L'operazione viene eseguita nei seguenti modi:

  • incisione. Durante la procedura viene praticata un'incisione di 5 cm, attraverso la quale viene rimosso il contenuto dell'ascesso, viene inserito un tubo per il successivo drenaggio del fuoco;
  • incisione con posizionamento del catetere. Il chirurgo esegue un'incisione di 3 cm, attraverso la quale viene pompato il pus e viene eseguita l'igiene. Per 2 mesi, un catetere viene inserito nel foro, necessario per il deflusso del fluido patologico;
  • marsupializzazione. Viene praticata un'incisione, la cavità dell'ascesso viene lavata attraverso di essa. Durante la manipolazione, le pareti della capsula che copre l'ascesso vengono suturate alla mucosa della parte inferiore delle grandi labbra. Pertanto, si forma un deflusso completo di fluido patologico;
  • rimozione della ghiandola di Bartolini. Questa operazione viene eseguita con più recidive, se altri metodi chirurgici non hanno portato il risultato atteso.

Dopo che l'ascesso è stato rimosso, viene prescritta una terapia antibiotica con farmaci della serie penicillina, macrolidi. Se l'infezione è penetrata attraverso il sistema circolatorio o linfatico, la terapia di disintossicazione viene eseguita mediante somministrazione endovenosa di soluzione salina. Per migliorare l'immunità, vengono prescritti immunostimolanti. In caso di accesso prematuro a un medico, possono svilupparsi complicazioni sotto forma di frequenti ricadute, sepsi e formazione di una ferita che non guarisce da molto tempo..

Prevenzione

Le seguenti misure preventive prevengono la formazione di un ascesso della ghiandola di Bartolini:

  • rispetto dell'igiene intima;
  • cambio frequente delle guarnizioni nei giorni critici - ogni ora;
  • uso di contraccettivi di qualità;
  • è importante trattare immediatamente le ferite nell'area intima con verde brillante o iodio;
  • rafforzare il sistema immunitario;
  • indossare biancheria intima comoda realizzata con tessuti naturali;
  • trattamento tempestivo di malattie infettive e infiammatorie.

Se segui le misure di cui sopra, il rischio di formazione di ascessi sugli organi genitali esterni è ridotto al minimo.

Un ascesso della ghiandola di Bartolini richiede una visita tempestiva a un medico e l'attuazione di tutte le sue raccomandazioni. In questo modo si possono evitare frequenti ricadute e successiva rimozione della grande ghiandola sessuale..

È possibile curare da solo il foruncolo sulle labbra?

Un foruncolo sulle labbra può causare dolore, disagio ed è pericoloso per la salute. La malattia è causata da un danno al follicolo pilifero che circonda la sua parte del corpo. Non si applica alle manifestazioni di patologie veneree, ma richiede un trattamento. Dovresti prima familiarizzare con tutte le caratteristiche del fenomeno..

Le ragioni

La comparsa di un foruncolo sulle labbra è solitamente preceduta da un indebolimento dell'immunità, danni al corpo con stafilococco dorato o bianco. Un'altra malattia si sviluppa a causa delle seguenti circostanze:

  • mancato rispetto delle misure igieniche;
  • indossare biancheria intima sintetica;
  • la presenza di lesioni cutanee;
  • ipovitaminosi;
  • indebolimento delle funzioni protettive del corpo a causa di patologie croniche;
  • aumento della suscettibilità alle infezioni da stafilococco;
  • irritazione cutanea meccanica;
  • l'effetto sulla pelle delle sostanze chimiche;
  • ipotermia, surriscaldamento;
  • stress fisico estenuante e prolungato;
  • disfunzione del sistema nervoso centrale;
  • fallimento dei processi metabolici;
  • avvelenamento del sangue dovuto alla trasfusione;
  • infiammazione delle ghiandole di Bartolini;
  • diabete.

L'infezione può diffondersi anche a causa della permanenza costante in una stanza polverosa, indossando abiti sporchi. Il regime terapeutico deve essere prescritto solo da un medico. Con l'autotrattamento, l'infezione può entrare nel flusso sanguigno. È vietato eseguire le seguenti manipolazioni:

  1. spremere o bucare l'ebollizione da soli;
  2. ignorare le misure di disinfezione;
  3. surriscaldare l'area interessata;
  4. toccare la lesione con le mani sporche.

Spesso, i foruncoli sulle labbra sono confusi con l'idradenite. La malattia è simile all'ebollizione solo nelle fasi iniziali. Questa è un'infiammazione delle ghiandole apocrine, in cui l'infezione si diffonde a vaste aree del corpo.

Sintomi tipici

Il quadro clinico appare 2-3 giorni dopo lo sviluppo del processo infiammatorio. Si notano i seguenti segni:

  • leggero prurito, irritazione a contatto con gli indumenti;
  • sensazione di un nodulo sottocutaneo sulle labbra;
  • arrossamento, formicolio nel sito di ebollizione.

A differenza dell'acne, le bolle fanno male, c'è una sensazione di bruciore. I sintomi differiscono a seconda dello stadio. L'istruzione si sviluppa in fasi:

  1. l'aspetto di una palla sulle labbra;
  2. prurito nella zona di formazione di ebollizione;
  3. la formazione di una bolla rossa o viola con essudato purulento;
  4. gonfiore delle labbra nel sito dell'ascesso;
  5. perforazione del guscio della bolla, uscita del contenuto.

Dopo che l'ascesso si è rotto, l'edema diminuisce, i tessuti acquisiscono un'ombra sana. Rimane una piccola ulcera, che guarisce da sola dopo 2-3 settimane.

Trattamento

Puoi combattere l'ebollizione con l'aiuto di misure complesse. Ricorrono alla fisioterapia locale. In casi estremi, è necessaria la risoluzione chirurgica del problema. All'inizio della formazione di un ascesso, viene pulito con alcol salicilico, per disinfettare e alleviare il disagio. Inoltre, vengono prescritti farmaci per uso esterno: unguenti che estraggono il pus, alleviano l'infiammazione e riducono il dolore. Ichthyol, eparina, pomata allo zinco, "Ilon", "Vishnevsky", "Levomekol" sono ampiamente usati. L'ascesso dovrebbe sfondare in 7-10 giorni, a volte prima. Dopo la perforazione, il deflusso di essudato, la ferita viene strofinata con perossido, Levomekol viene applicato per la guarigione.

Nei casi più gravi, il medico prescrive agenti antibatterici. I farmaci efficaci includono minociclina, tetraciclina, discloxacillina, Sumamed. Il corso di ammissione dura 5-7 giorni.

La chirurgia è indicata quando un foruncolo sulle labbra piccole o grandi non si rompe per più di 2 settimane. Il medico applica l'anestesia locale, taglia l'ebollizione con un bisturi sterile e rimuove l'essudato purulento. Dopo aver pulito l'ascesso, la ferita viene trattata con disinfettanti, viene applicata una pomata. Cambia la benda 1-2 volte al giorno. Dopo la rimozione della formazione, è possibile una piccola cicatrice. Si sbarazzano di lui con l'aiuto di Contractubex.

Possibile pericolo per una donna

Un foruncolo sulle grandi labbra o piccolo è irto di una serie di complicazioni. Con una terapia adeguata, il rischio di conseguenze negative è ridotto al minimo. Tra i pericoli si distinguono le seguenti circostanze:

  1. sepsi;
  2. ascesso;
  3. un fuoco infiammatorio nei capillari, nei linfonodi.

La formazione di nuove bolle è possibile a causa dello sviluppo della foruncolosi.

Prevenzione

È impossibile prevenire la comparsa di formazione foruncolosa del 100%, ma ci sono possibilità di essere il più al sicuro possibile dallo sviluppo di un ascesso. Per fare ciò, ricorrere alle seguenti attività:

  • osservare regolarmente l'igiene intima;
  • mangia bene;
  • bere complessi vitaminici;
  • vestirsi in modo appropriato per il tempo.

Tuttavia i medici consigliano di scegliere biancheria intima e vestiti fatti di tessuti naturali, in termini di dimensioni, permettendo alla pelle di "respirare". Con forti proprietà protettive del corpo, una corretta alimentazione con l'assenza di consumo frequente di alcol, cibi fritti e grassi, i rischi di provocare la comparsa di foruncoli sono minimi.

Ascesso delle grandi labbra

Un ascesso vulvare è un processo infiammatorio nell'area genitale esterna di una donna, che è accompagnato dalla formazione di una cavità con contenuto purulento. Questa formazione può influenzare la pelle e il tessuto muscolare, la ghiandola di Bartolini. Un ascesso delle labbra è accompagnato da dolore, arrossamento nella zona interessata. La malattia è molto grave e richiede una terapia adeguata.

Un ascesso vulvare, anche piccolo, è una condizione molto grave. Questo processo infiammatorio è la necrosi dei tessuti sotto l'influenza di agenti patogeni. Molto spesso questa situazione si verifica dopo la rasatura, la depilazione, quando si forma una piccola ferita nel sito di crescita dei peli..

Una cisti della ghiandola di Bartolini può anche provocare la comparsa di un ascesso. Questa è una formazione benigna che si verifica quando la ghiandola di Bartolini è bloccata sulle labbra. Questa ghiandola secerne la lubrificazione per mantenere umida la vagina. Quando un'infezione entra in una cisti, si verifica la bartolinite.

Puoi anche identificare una serie di fattori che aumentano la probabilità di sviluppare un ascesso sulle labbra:

  • aumento della sudorazione;
  • inosservanza delle norme igieniche, indossare biancheria sporca;
  • disturbi endocrini, in cui è aumentata la secrezione delle ghiandole sebacee;
  • trauma alla pelle senza successivo trattamento con un antisettico;
  • peli incarniti con depilazione eseguita in modo errato;
  • cattiva alimentazione, carenza di vitamine, debole immunità;
  • ipotermia;
  • diabete;
  • sesso promiscuo.

Molto spesso, un ascesso è provocato da una microflora condizionatamente patogena, cioè batteri che vivono costantemente sulla pelle e sulle mucose di una persona. Questi sono Escherichia coli, stafilococchi, streptococchi, ecc..

I segni di un ascesso delle labbra sono abbastanza specifici, i sintomi compaiono in più fasi. Innanzitutto, sulla pelle si forma una ferita o microcrack, in cui entrano gli agenti patogeni. Ciò si verifica più spesso nell'area del follicolo pilifero. In questo caso, si forma un foruncolo..

I microrganismi patogeni iniziano a moltiplicarsi, l'immunità reagisce a loro, di conseguenza, si forma un processo infiammatorio. L'area infetta diventa calda, gonfia e arrossata. Questo stadio sembra un brufolo sottocutaneo, doloroso al tatto.

Come risultato del lavoro del sistema immunitario, il pus si forma all'interno del centro dell'infiammazione, costituito da microrganismi patogeni morti, linfociti e altre cellule immunitarie e proteine. A poco a poco, l'ascesso aumenta e sulla pelle appare una caratteristica palla bianca, la pelle sopra di essa diventa più sottile.

Nel tempo, la pelle non resiste e l'ascesso sulle labbra scoppia, il pus fuoriesce, lasciando una ferita dietro. La ferita sta gradualmente guarendo. Se era abbastanza profondo, potrebbe rimanere una cicatrice nel sito dell'ascesso..

Pertanto, il decorso dell'ascesso cutaneo termina con un risultato favorevole. Purtroppo non è sempre così. Se il pus penetra troppo in profondità, le condizioni della donna possono diventare più complicate. Per evitare ciò, l'ascesso delle labbra deve essere trattato e soprattutto sotto la supervisione di un ginecologo e chirurgo..

Un ascesso cutaneo non trattato può provocare le seguenti complicazioni:

  • il processo infiammatorio può andare ai muscoli, ai linfonodi e persino al tessuto osseo;
  • se una donna ha il diabete, un ascesso può portare a cancrena, flemmone e morte;
  • se non trattata, è possibile l'avvelenamento del sangue, cioè la sepsi e il trasferimento dell'infezione agli organi interni.

Con un ascesso della ghiandola di Bartolini, compaiono ulteriori sintomi:

  • temperatura corporea elevata 38-40 ° C;
  • gonfiore delle labbra;
  • un aumento dei linfonodi inguinali;
  • deterioramento generale, vertigini, nausea.

Se compaiono tali sintomi, consultare immediatamente un medico..

Il trattamento di un ascesso delle labbra dipende dalla causa del suo verificarsi e dal grado di abbandono. Di solito iniziano con metodi conservativi. Non puoi spremere l'ascesso o provare ad aprirlo da solo a casa. Ciò potrebbe diffondere l'infezione e infettare i tessuti e il sangue vicini..

Inoltre, l'area delle labbra è tenera e ben fornita di vasi sanguigni. Se provi a spremere un ascesso, il paziente peggiorerà solo le sue condizioni. Le labbra diventeranno molto gonfie e dolorose..

Ai primi segni di un ascesso cutaneo, è meglio usare un unguento con effetto assorbibile e antinfiammatorio. Il più efficace e popolare è l'unguento Traumeel S. Allevia rapidamente arrossamenti e dolore, nelle fasi iniziali arresta con successo la formazione di ebollizione e non si verifica un ascesso.

Se l'ascesso si è già formato, può essere aiutato a sfondare. Per fare questo, sull'ascesso viene applicato un tovagliolo con linimento Vishnevsky o unguento di ittiolo. Può anche essere usata la medicina alternativa, la foglia di aloe è particolarmente efficace. La medicina tradizionale consiglia di applicare una cipolla al forno, ma è meglio non testare questo metodo sulle labbra, la cipolla agisce in modo troppo aggressivo.

Dopo aver rotto l'ascesso, deve essere risciacquato abbondantemente con clorexidina più volte al giorno. È meglio usare il perossido di idrogeno la prima volta, poiché fa schiuma e spinge il pus fuori dalla ferita. In futuro, è meglio dare la preferenza alla clorexidina, poiché agisce più delicatamente sul tessuto interessato, la ferita guarirà più velocemente.

Non utilizzare lozioni e soluzioni alcoliche come antisettici. In primo luogo, il dolore si intensifica da loro e, in secondo luogo, l'alcol agisce in modo troppo aggressivo sui tessuti, sciogliendoli. La ferita richiederà molto più tempo per guarire.

Dopo il trattamento con clorexidina, Levomekol e un tovagliolo sterile vengono applicati sulla ferita. Cambia la benda ogni volta che è necessario, di solito quando vai in bagno. Levomekol contiene un antibiotico, non consente ai batteri rimasti nella ferita di moltiplicarsi e favorisce anche la guarigione della pelle.

Se l'ascesso sulle labbra è molto grande, fa molto male e non vuole sfondare, devi andare dal dottore. Accade così che l'ebollizione sia così grande che non può risolversi da sola. In questo caso, non puoi fare a meno dell'intervento chirurgico..

L'apertura dell'ebollizione viene eseguita su base ambulatoriale: è una procedura semplice e indolore. Il medico inietta un anestetico intorno al sito dell'infiammazione. Quindi apre l'ebollizione con un bisturi, rimuove con cura il pus con un tovagliolo sterile e installa il drenaggio all'interno della ferita in modo che i resti di pus escano.

In futuro, è necessario trattare la ferita con clorexidina e applicare Levomekol fino a quando la ferita non guarisce.

Un ascesso della ghiandola di Bartolini è una condizione più grave della formazione di ebollizione. Puoi distinguere un tale ascesso sentendoti male. Se solo le labbra sono doloranti per l'ebollizione, quindi con la bartolinite, una donna ha una temperatura elevata, ci sono segni di intossicazione del corpo.

Il trattamento di un tale ascesso delle labbra non è limitato all'applicazione di un unguento antinfiammatorio. A una donna deve essere prescritto un antibiotico, farmaci antinfiammatori. Se l'ascesso è grande, viene aperto, eliminato dal pus e viene installato il drenaggio. Nei casi avanzati, la ghiandola di Bartolini può essere completamente rimossa. Termina il trattamento con un ciclo di fisioterapia.

Un ascesso vulvare è una condizione terribilmente spiacevole che sconvolge gravemente la qualità della vita di una donna. Per prevenire il verificarsi di un ascesso sulle labbra, è necessario osservare le seguenti raccomandazioni:

  • Condurre uno stile di vita sano, rafforzare il sistema immunitario, seguire una dieta equilibrata.
  • Evita l'ipotermia, vestiti per il tempo, non sederti al freddo.
  • Rispetta le regole di igiene personale. Devi lavarti al mattino e alla sera, asciugare la vulva con un asciugamano individuale pulito e asciutto.
  • Il sesso con un partner non regolare dovrebbe essere solo con un preservativo.
  • Se una donna rimuove i peli nella zona bikini, la pelle deve essere trattata con antisettici prima e dopo la procedura..

Uno stile di vita sano e l'igiene personale sono le migliori misure per prevenire l'ascesso.

Le pustole sulle labbra o gli ascessi nelle donne sono molto comuni. Sono le conseguenze di molte malattie ginecologiche e generali. Quando tali formazioni appaiono sulle labbra, dovresti consultare urgentemente un medico specializzato, non puoi trattare gli ascessi da solo, poiché puoi solo aggravare la situazione.

Le ulcere nell'area delle labbra compaiono con l'aiuto di fattori che provocano questa malattia e possono anche diventare le conseguenze di molte malattie.

  1. Durante il periodo di infiammazione della ghiandola di Bartolini, l'acne purulenta appare sulle labbra - bolle. Sono molto dolorosi e possono causare prurito e febbre. La ragione del loro aspetto sono i microrganismi sfavorevoli che entrano nella ghiandola..
  2. Questa malattia può essere una conseguenza dell'herpes genitale. Nella prima fase compaiono bolle d'acqua. Nel tempo, si sviluppano in ulcere. Se non vengono trattati, si sviluppano in formazioni purulente..
  3. Anche gli agenti causali delle infezioni genitali - gonorrea, stafilococco aureo, Escherichia coli, trichomineasus, sono anche le cause. A casa, questo tipo di ascesso non può essere curato. È necessario consultare un ginecologo. Poiché a volte tali formazioni richiedono una dissezione.
  4. Promuove ascessi e chancre. Ma alle nostre latitudini ciò accade estremamente raramente. Il Chancre è una malattia venerea sotto forma di acne purulenta. Quando matura (il che è molto doloroso), si verifica un'ulcera con tessuti molli.
  5. Un ascesso può formarsi dopo una precedente ulcera vulvare sulle labbra. Questo si osserva anche nelle vergini. L'ascesso è di natura allergica. E si verifica principalmente quando la ragazza non segue l'igiene dei genitali.
  6. Linfogranuloma venereo, si manifesta come vescicole che scoppiano durante la maturazione e sembrano piccole ulcere.
  7. Stadio primario della sifilide. Dopo un contatto intimo con una persona con la sifilide. Dopo un po 'compaiono formazioni purulente.

Molte malattie infettive possono causare ascessi alle labbra..

Fattori esterni che possono provocare la comparsa di ascessi nelle labbra:

  • mancanza di un'adeguata igiene dei genitali;
  • fatica;
  • cattiva alimentazione;
  • biancheria intima di scarsa qualità;
  • scarso sistema immunitario;
  • malessere generale del corpo;
  • ipotermia (durante tali ascessi, il prurito non si osserva, ma passano molto dolorosamente);
  • lesioni causate durante la depilazione;

Dopo la comparsa di eruzioni cutanee purulente nelle labbra, è necessario sottoporsi a esami da un ginecologo, virologo e dermatologo. Anche la donazione di sangue per analisi e colture batteriche aiuterà a determinare la malattia.

Non posticipare una visita in ospedale se l'istruzione non è terminata entro una settimana, e anche quando:

  • l'ascesso ha cambiato colore e forma;
  • il pus è apparso all'interno;
  • l'educazione fa male in modo insopportabile e il prurito è presente;
  • aumento della temperatura corporea.

Il trattamento di questo tipo di malattia viene fornito in modo completo. Uso di antibiotici, disinfettanti e farmaci immunostimolanti e una varietà di vitamine.

Se non viene eseguito un trattamento tempestivo, può iniziare la sepsi. In questo caso, viene utilizzato solo l'intervento chirurgico, vengono aperte formazioni purulente.

Per evitare la comparsa di acne purulenta sulle labbra, è necessario osservare attentamente l'igiene dei genitali. Indossa solo biancheria intima realizzata con tessuti naturali. Limita il numero di partner sessuali.

Un foruncolo è una formazione purulenta sulle labbra. Un ascesso di questo tipo sulle labbra è una conseguenza della bartolinite. È caratterizzato da un passaggio molto doloroso e dà al paziente molti disagi. La bartolinite si verifica dopo l'infiammazione della ghiandola di Bartolini, così come le malattie della gonorrea o della tricomoniasi.

Un foruncolo appare proprio al centro delle labbra. Intorno al centro dell'infezione, la pelle diventa rossa, ha un aspetto doloroso, è presente prurito e la temperatura corporea aumenta.

Il foruncolo si verifica successivamente un'infiammazione purulenta del follicolo pilifero o della ghiandola sebacea. Se ci sono ascessi costanti nelle labbra, significa che ci sono malattie croniche, patologie o disturbi metabolici. In una situazione del genere, si consiglia di sottoporsi a un esame completo completo per determinare la causa di tale ricaduta..

Un foruncolo nelle labbra ha diversi stadi di sviluppo: infiltrazione, necrosi e guarigione. Innanzitutto, appare un piccolo nodulo rosso, che è accompagnato da dolore. Dopo un po 'diventa più grande e si riempie di liquido purulento. Quando matura, si ammorbidisce e si apre, esce il pus. Dopo l'uscita della secrezione purulenta, sarà presente una fossa con una bacchetta necrotica. Dopo un po 'se ne andrà e la ferita guarirà.

Il foruncolo porta molti problemi e preoccupazioni. Durante il decorso di questa malattia, c'è un malessere dell'intero organismo, dolore, disagio. L'ascesso si apre entro 4-5 giorni, dopodiché il dolore scompare.

Le ulcere di questo tipo non possono essere spremute, perché possono iniziare complicazioni. E la malattia si diffonde ulteriormente, i follicoli compaiono su tutta la pelle. Questo è molto pericoloso, poiché può iniziare la foruncolosi delle labbra..

Prima di toccare l'ascesso, così come dopo aver toccato, lavati bene le mani con sapone o qualche altro agente antibatterico.

Se, dopo aver toccato la formazione, ti aspetta il processo di cottura, devi lavarti le mani molto accuratamente per non introdurre un'infezione nel cibo.

Durante il decorso di questa malattia, monitorare attentamente l'igiene. Fai la doccia regolarmente.

Durante la rimozione degli ascessi, viene utilizzata l'anestesia locale. Dopo l'apertura, viene applicato un tampone con un antisettico. Affinché la ferita guarisca più velocemente, il medico può prescrivere UHF, irradiazione a infrarossi, elettroforesi.

Il trattamento locale comprende impacchi che ammorbidiscono la formazione purulenta, riducono i sintomi del dolore e promuovono la rapida maturazione dell'ebollizione. Dopo aver applicato l'impacco all'ascesso, è necessario applicare una benda asciutta e pulita sotto forma di garza. Il foruncolo non può essere spremuto, devi aspettare che si apra da solo. Tale cura della ferita viene eseguita fino a quando non è completamente guarita..

Alle prime manifestazioni di ebollizione, devi andare in ospedale, non puoi auto-medicare. Poiché l'autotrattamento può solo peggiorare la condizione. Per evitare questa malattia, è necessario monitorare l'igiene dei genitali. La depilazione della zona intima deve essere eseguita correttamente e con attenzione. Conduci uno stile di vita sano, mangia bene e rafforza il sistema immunitario.

Le cause dell'infiammazione purulenta sono nascoste nella penetrazione dei batteri nel corpo. Di solito questi sono stafilococchi. Il batterio provoca l'infiammazione del follicolo pilifero e dei tessuti circostanti.

L'attivazione dello stafilococco nel corpo può essere provocata da vari fattori. Quali sono le ragioni principali per lo sviluppo della patologia?

  1. Immunità ridotta. Quando le difese sono indebolite, il corpo non può resistere completamente all'attacco dei batteri.
  2. Mancato rispetto delle regole di base dell'igiene personale.
  3. Ipotermia frequente.
  4. Aumento della sudorazione. Un ambiente umido è un ottimo posto per la vita dei batteri.
  5. Interruzione dei processi metabolici. Il metabolismo gioca un ruolo importante nel funzionamento di tutto il corpo.
  6. Avitaminosi.
  7. Infiammazione della ghiandola di Bartolini.
  8. I foruncoli sulle labbra si verificano spesso nelle aree dei tagli da barba. Dopo la depilazione, gli esperti raccomandano di trattare le aree interessate con disinfettanti..

La presenza di un ascesso in un luogo intimo è un fenomeno spiacevole. Come si manifesta questa patologia? Ha diverse fasi di sviluppo.

Inizialmente, c'è un leggero gonfiore nell'area genitale, alcuni notano il verificarsi di prurito. Quindi l'ebollizione inizia ad addensarsi, si verifica un gonfiore, si avverte una pulsazione nell'epicentro dell'infiammazione. Il diametro di questo brufolo può variare da 1 a circa 3 cm.

Dopo un po ', un nucleo purulento matura nell'area interessata, l'intera superficie è disseminata di bolle. I foruncoli sulle labbra sono talvolta accompagnati da febbre, dolori muscolari e mal di testa. Inoltre, alcune donne hanno un'infiammazione dei linfonodi, che segnala un grave problema nel corpo. Ecco perché, quando compaiono i primi segni di infiammazione, è impossibile ritardare il trattamento..

La terza fase è finale. In questa fase, si verifica la maturazione e la successiva apertura dell'ebollizione, i tessuti circostanti vengono rilasciati dal pus accumulato.

Quindi inizia il periodo di recupero. In questo momento, è particolarmente importante monitorare l'igiene nell'area intima, poiché la durata della guarigione dell'ebollizione dipende da questo. In genere, questo periodo dura 8-12 giorni.

Le ulcere in un luogo intimo non dovrebbero essere ignorate. Puoi sbarazzarti del disagio con l'aiuto dell'alcol salicilico.

Il noto unguento Vishnevsky è considerato molto efficace, ma a causa del suo odore specifico viene usato estremamente raramente. I guaritori tradizionali consigliano di trattare le bolle sulle labbra con cipolle al forno. Questo rimedio estrae rapidamente il contenuto purulento dal brufolo, quindi il recupero avviene entro pochi giorni..

Ma il modo migliore per affrontare questo problema è chiedere aiuto allo specialista appropriato. Cosa consigliano di solito i medici? A seconda del quadro clinico, il trattamento può essere terapeutico o chirurgico.

Il trattamento della patologia di solito dipende dai sintomi e dalle complicazioni che accompagnano l'ebollizione, la causa del processo infiammatorio. Molte donne cercano assistenza medica in ritardo, cercando di far fronte a un ascesso da sole. In questo caso, di solito è necessario un intervento chirurgico..

Siccome i metodi di terapia conservatrice sono usati "Levomekol", "Ichthyol". Questi unguenti sono usati per alleviare l'infiammazione e il gonfiore. Sulla base dei risultati delle analisi per identificare l'agente patogeno, il medico prescrive antibiotici ("Dicloxacillina", "Tetraciclina", "Eritromicina"). Il corso del trattamento non dura più di due settimane.

In casi particolarmente gravi, quando un foruncolo sulle grandi labbra non si presta alla terapia farmacologica, il medico prescrive un'operazione. L'intervento chirurgico viene eseguito utilizzando una versione locale dell'anestesia, quindi il disagio del dolore è minimo. Durante l'operazione, il medico apre l'infiammazione e ne rimuove il contenuto. La cavità risultante viene disinfettata e viene installato un tubo speciale. È necessario rimuovere il pus. Lo scarico viene rimosso dopo circa 5 giorni.

L'intervento chirurgico consente di eliminare rapidamente un fenomeno come un foruncolo sulle labbra. Il trattamento sarà molto più efficace se utilizzi anche la fisioterapia (elettroforesi, UHF).

Indipendentemente dallo stadio del processo patologico, la vita sessuale è vietata per l'intera durata della terapia. Altrimenti, aumenta il rischio di ricaduta..

Poiché questa formazione è un focolaio contagioso, puoi toccare l'area interessata solo con le mani pulite. Dopo la procedura di trattamento, è necessario lavarsi le mani con un agente antibatterico per evitare che l'infezione penetri nel corpo..

È severamente vietato aprire l'ebollizione da soli (raccogliere o spremere). La pelle nella zona inguinale è molto delicata, ci sono molti vasi capillari. Se l'ascesso non è completamente spremuto, l'infezione può entrare nel flusso sanguigno. Ciò comporta l'infiammazione dei tessuti venosi..

Inoltre, non graffiare o graffiare l'area danneggiata. Se l'ascesso si è aperto, è necessario trattare con cura la ferita, rimuovere il suo contenuto e applicare una benda. Si consiglia di ripetere le procedure antisettiche fino a quando l'acne non è completamente guarita. Gli antibiotici possono essere presi per ridurre l'infiammazione. I medicinali devono essere prescritti da un medico dopo aver testato la flora patogena.

Per evitare la comparsa di tali problemi come un foruncolo sulle piccole labbra, è necessario seguire rigorosamente alcune regole di prevenzione.

Prima di tutto, i medici consigliano di scegliere con cura la biancheria intima. È meglio indossare abiti realizzati con tessuti naturali che permettano alla pelle di respirare. Fai la doccia tutti i giorni. La depilazione nella zona intima dovrebbe essere eseguita con grande cura. Tagli e microtraumi possono provocare lo sviluppo di infiammazioni..

Ogni donna dovrebbe prendersi cura della propria immunità. Un corpo indebolito non può resistere completamente agli agenti patogeni che causano malattie. La dieta dovrebbe consistere in cibi ricchi di vitamine e minerali. Su consiglio di un medico, puoi bere un corso di multivitaminici e agenti immunostimolanti.

La comparsa regolare di bolle indica gravi problemi di salute. Pertanto, i medici raccomandano non solo di trattare la patologia, ma di sottoporsi a un esame completo per identificare le cause del suo sviluppo. essere sano!

Fa male in un posto così "interessante" che non solo è difficile camminare, ma è anche impossibile dirlo a nessuno: è scomodo. Debolezza generale, la temperatura va fuori scala e una cosa rimane: andare "arrendersi" al ginecologo.

Coloro che hanno familiarità con i sintomi elencati sanno molto bene che stiamo parlando della malattia più spiacevole: la bartolinite. Fortunatamente, la bartolinite nelle donne non è così comune e viene diagnosticata principalmente in età fertile..

Il vestibolo della vagina è abbastanza ben protetto dalle piccole labbra, che altro non sono che pieghe della pelle, ma così delicate da sembrare una mucosa. All'esterno, le piccole labbra coprono le grandi labbra, che sono collegate dall'alto e dal basso da aderenze (davanti e dietro).

Nelle grandi labbra pudende è presente tessuto adiposo e molte ghiandole sudoripare e sebacee, le labbra stesse sono intensamente ricoperte di peli (caratteristiche sessuali secondarie). Ma, oltre a quanto sopra, nelle profondità delle grandi labbra pudendi, le ghiandole di Bartolini sono localizzate (hanno una forma arrotondata e dimensioni non superiori a 1 cm).

Il condotto delle ghiandole (chiamate anche le grandi ghiandole del vestibolo della vagina) viene rimosso all'ingresso della vagina, nel punto in cui si trova l'imene. Poiché ci sono rispettivamente 2 labbra pudende grandi e piccole, ci sono anche 2 grandi ghiandole del vestibolo della vagina.

Il compito principale delle ghiandole di Bartolini è quello di produrre una secrezione che mantiene la mucosa vaginale in uno stato umido e produce lubrificazione durante i momenti di eccitazione sessuale per facilitare l'inserimento del pene..

La bartolinite è una malattia della sfera riproduttiva, che è caratterizzata da un processo infiammatorio nella ghiandola di Bartolini a causa della penetrazione di agenti infettivi in ​​essa. Di regola, la ghiandola di Bartolini è coinvolta nel processo solo da un lato. Come risultato dell'infiammazione, il parenchima della ghiandola e la fibra circostante si sciolgono, si forma una capsula infiammatoria con contenuto purulento.

Lo sviluppo della bartolinite è dovuto a ragioni infettive, cioè l'ingresso diretto di microrganismi patogeni nella ghiandola bartolinica.

  • Spesso, gli agenti causali della malattia sono infezioni trasmesse sessualmente. Molto spesso si tratta di gonococchi e Trichomonas, meno spesso clamidia.
  • Ma spesso la bartolinite causa microrganismi aspecifici della categoria della flora piogenica (streptococchi, stafilococchi ed Escherichia coli).
  • La natura fungina del processo infiammatorio (funghi Candida) non è esclusa..

Ma quando si diagnostica una malattia, non uno, ma diversi agenti infettivi sono spesso isolati, cioè la bartolinite è insorta a seguito di un attacco da parte di un'associazione di microrganismi. Tuttavia, non tutte le donne che soffrono di gonorrea o, ad esempio, tricomoniasi, sviluppano la bartolinite. Ciò richiede l'influenza di fattori provocatori:

  • indebolimento delle difese dell'organismo (trattamento antibiotico, ipotermia, stress cronico, carenza di vitamine);
  • la presenza di focolai cronici di infezione (tonsillite cronica o carie possono servire come punto di partenza nello sviluppo della malattia - i microrganismi patogeni raggiungono la ghiandola di Bartolini per via ematogena);
  • le mestruazioni o la fine della seconda fase del ciclo;
  • microtraumi nel vestibolo della vagina e / o delle labbra (ad esempio durante la depilazione);
  • indossare biancheria intima stretta e attillata (stringe il dotto escretore della ghiandola, motivo per cui il segreto si concentra nella cavità della ghiandola e si infetta);
  • trascuratezza delle regole di igiene intima;
  • sesso promiscuo (aumenta il rischio di infezioni a trasmissione sessuale);
  • interventi ginecologici intrauterini o operazioni sulle vie urinarie in caso di violazione delle regole di asepsi;
  • infiammazione dell'uretra o della vagina (uretrite, vaginite), quando l'infezione penetra facilmente nel dotto escretore della ghiandola.

Per esperienza personale: per la natura del mio lavoro, spesso devo affrontare questa spiacevole piaga. La diagnosi di bartolinite può essere fatta facilmente solo dal modo in cui la donna è entrata in ufficio. Gambe di Narasshiperku, andatura anatra, una smorfia di dolore sul viso. È chiaro che è molto doloroso, non solo muoversi, ma anche sdraiarsi. Naturalmente, tutti i pazienti vanno direttamente dalla ginecologia per aprire l'ascesso. Vorrei chiedere, e allo stesso tempo avvertire tutte le donne: “Perché sopportare il dolore? Cosa sperare? " La bartolinite non si dissolverà da sola e quando si cerca di auto-medicare a casa, "maturerà" solo più velocemente e in ogni caso dovrà andare dal medico. Pertanto, al minimo disagio in un luogo così delicato e intimo, dovresti immediatamente correre all'appuntamento. E inoltre. Non una sola donna si è recata in un'ambulanza con bartolinite acuta, a causa della delicatezza della situazione, sebbene sia possibile e necessario chiamare un'ambulanza, soprattutto con gravi sintomi di intossicazione e incapacità di muoversi.

Come già segnalato, la biancheria intima attillata predispone all'insorgenza della malattia. Ora ci sono sempre più fan di tanga, soprattutto tra le giovani donne e le ragazze. Abbandona tanta "bellezza", perché oltre ai disagi meccanici, indossare le cinghie provoca lo sviluppo della malattia.

  • In primo luogo, sono troppo stretti e restringono i genitali esterni.
  • In secondo luogo, sono cuciti con materiali sintetici che non consentono alla pelle di "respirare".

A seconda di come progredisce la malattia, la bartolinite acuta e cronica si dividono, che spesso si ripresenta, quindi è chiamata ricorrente. Un processo acuto, a sua volta, può essere sotto forma di un falso e vero ascesso della ghiandola di Bartolini. Dicono di un falso ascesso o canalicolite quando il dotto esterno della ghiandola si infiamma, si ostruisce e l'essudato infiammatorio si accumula nella ghiandola. Con un vero ascesso, il processo infiammatorio coinvolge non solo la ghiandola stessa, ma anche i tessuti che la circondano.

La bartolinite cronica si sviluppa a seguito di un processo acuto non trattato, dopo l'apertura spontanea dell'ascesso. I fenomeni acuti si attenuano, ma periodicamente la malattia peggiora. Nel caso della bartolinite cronica, si forma una cisti della ghiandola di Bartolini.

Con la bartolinite, i sintomi sono così caratteristici che è difficile confondere la malattia con qualsiasi altra cosa..

L'infiammazione della ghiandola di Bartolini inizia sempre con la canalicolite, cioè con la suppurazione del dotto escretore della ghiandola. Si notano rossore della pelle al centro dell'infiammazione e il suo gonfiore. In questa fase, molti pazienti scambiano la bartolinite per un brufolo e cercano di spremerlo. In questo caso, una o due gocce di pus vengono rilasciate dal condotto escretore della ghiandola, necessarie per il serbatoio. ricerca. Dopo qualche tempo, il condotto si ostruisce (il pus è una sostanza che tende ad addensarsi e formare una crosta), a seguito del quale il pus si accumula all'interno della ghiandola di Bartolini, si allunga e forma una cosiddetta "protuberanza", situata tra il terzo inferiore e medio del grande labbro pudendo. Sulla formazione simile a un tumore, si nota iperemia e la pelle è facilmente spostata. Poiché un falso ascesso forma una sporgenza del grande labbro del pudendo, l'ingresso nella vagina è chiuso. I pazienti provano dolore mentre camminano, corrono o il coito, bruciore nel perineo. La condizione generale soffre leggermente, la temperatura non supera i numeri subfebrilari.

Con l'introduzione di microrganismi patogeni nel tessuto della ghiandola, così come nel tessuto che lo circonda, si verifica la fusione piogenica (purulenta) del parenchima ghiandolare con la formazione di una capsula in cui è localizzato il pus. Sia le labbra che le labbra sono gonfie, e anche dal lato sano diventano rosse e sono molto dolorose quando si cammina, a riposo e quando vengono toccate. Il dolore è così intenso che il paziente non può camminare. C'è un aumento significativo della temperatura corporea (superiore a 38,5 gradi), compaiono segni di intossicazione (debolezza, brividi, disturbi dispeptici). Il dolore è costante e pulsante. All'esame, viene determinata l'iperemia delle labbra e il gonfiore, la pelle sopra l'ascesso è calda al tatto, non si sposta e la palpazione rivela fluttuazioni (libera circolazione del contenuto liquido al centro dell'infiammazione). In alcuni casi, i linfonodi inguinali sono ingranditi.

Se il processo acuto non viene trattato in modo tempestivo, si trasformerà in una forma cronica. In questo caso, la malattia si ripresenta spesso e le ricadute sono caratterizzate da sintomi minori di infiammazione e dolore. Alla palpazione, la ghiandola è piuttosto compatta e sensibile. La bartolinite cronica provoca disagio durante l'intimità. Più a lungo esiste la malattia, maggiori sono le possibilità di formazione di una cisti della ghiandola di Bartolini a causa dell'accumulo di contenuto liquido in essa.

La diagnosi della malattia è abbastanza semplice. La diagnosi di bartolinite può essere fatta già alla prima visita del paziente dal medico. Il minimo clinico dell'esame include: OAC, OAM, uno striscio sulla microflora vaginale (vedere i leucociti in uno striscio sono aumentati), sangue da una vena per infezione da HIV e sifilide. La semina batteriologica della secrezione purulenta dal dotto della ghiandola o della secrezione vaginale è obbligatoria per determinare l'agente infettivo e la sua sensibilità agli antibiotici. Tra i metodi di ricerca aggiuntivi, viene prescritto uno striscio PCR per rilevare le infezioni genitali (clamidia, herpes genitale, tricomoniasi, papillomavirus umano).

Se viene rilevata la bartolinite, il trattamento deve essere iniziato immediatamente. Prima si inizia il trattamento, migliore è la prognosi della malattia. Il modo più semplice per trattare la bartolinite nella fase della canalicolite, che può essere curata a casa.

A tale scopo, gli antibiotici sono prescritti per 7, massimo 10 giorni. Il trattamento antibiotico è prescritto in combinazione con farmaci del gruppo imidazolo, che sono efficaci contro gli anaerobi (metronidazolo, tinidazolo). La terapia locale viene eseguita in parallelo. Il trattamento a freddo offerto da molti siti è inappropriato. Poiché il ghiaccio applicato al centro dell'infiammazione ridurrà senza dubbio il dolore dovuto al deterioramento dell'afflusso di sangue all'area infiammatoria, ma ridurrà anche l'assunzione di antibiotici nel fuoco.

La terapia locale include applicazioni con unguenti medicinali:

Gli unguenti con bartolinite hanno una proprietà riscaldante, cioè migliorano la microcircolazione e portano a una delle due opzioni: o il centro dell'infiammazione si dissolve o "arriva a una condizione", cioè prima della maturazione (comparsa di fluttuazione).

Le soluzioni non solo differiscono nei segni antisettici, ma anche, migliorando l'afflusso di sangue, prelevano il fluido dal sito dell'infiammazione, riducendo così l'edema (gonfiore).

Inoltre, i rimedi popolari possono essere utilizzati nel trattamento conservativo locale della bartolinite. Dai metodi popolari, vengono prescritti bagni sessili caldi con decotti di piante medicinali:

  • camomilla;
  • calendula;
  • madre e matrigna;
  • Erba di San Giovanni e altri.

Puoi usare una soluzione debole di permanganato di potassio o furacillina invece di infusi di erbe.

Fisioterapia - al termine della fase acuta, la terapia prosegue con metodi fisioterapici (UFO, UHF).

Nel caso della formazione di un ascesso della ghiandola di Bartolini, l'intervento chirurgico è inevitabile. L'operazione viene eseguita anche per la bartolinite cronica (cisti della ghiandola di Bartolini). Se si è formato un ascesso della ghiandola di Bartolini, viene aperto con urgenza (la regola d'oro dei chirurghi: "dove c'è pus, aperto lì") in anestesia locale o generale. La ferita viene lavata intensamente prima con perossido di idrogeno, quindi con una soluzione acquosa di clorexidina o furacillina. Una garza turunda viene inserita nell'apertura postoperatoria per un periodo di 5 - 6 giorni, cioè fino a quando lo scarico dalla ferita diventa "pulito" (senza pus).

Le medicazioni vengono effettuate quotidianamente, con il trattamento della ferita con antisettici. Parallelamente, dopo aver aperto la bartolinite, vengono prescritti farmaci antibatterici di vari gruppi:

  • macrolidi (azitromicina);
  • cefalosporine (ceftriaxone, cefuroxime);
  • fluorochinoloni (ciprolet);
  • penicilline (amoxiclav).

Trichopolum viene prescritto insieme ad antibiotici per un periodo di 7 giorni.

Con la bartolinite cronica e la formazione di una cisti, viene rimossa in modo pianificato in un periodo "freddo", cioè senza segni di infiammazione. Per fare ciò, usa 2 metodi. O la cisti viene marsupalizzata o la ghiandola viene rimossa (estirpata).

Durante la marsupizzazione, la cisti viene aperta con un'incisione lineare e i suoi bordi vengono suturati ai bordi della ferita della pelle, formando così una falsa apertura del dotto escretore. Un catetere viene inserito nella ferita in modo che il contenuto della cisti fuoriesca, e alla fine del secondo mese si restringe e il tubo viene rimosso.

Durante l'estirpazione, la superficie interna del piccolo labbro pudendo viene aperta, la ghiandola viene esfoliata in modo acuto (con un bisturi) e rimossa, la ferita viene suturata.

In caso di diagnosi di bartolinite acuta (ascesso falso o vero) durante la gravidanza, viene immediatamente aperto. E se viene trovata una mano della ghiandola di Bartolini, la sua rimozione viene posticipata fino al periodo postpartum. La bartolinite acuta durante la gestazione è pericolosa per aborto spontaneo, infezione intrauterina del feto e parto prematuro.

Un esempio dalla pratica: ho avuto un paziente di circa 30 anni che con invidiabile regolarità, 2 volte l'anno, è stato ricoverato con una ricaduta della malattia. Inoltre, in un periodo tranquillo non ha avuto una cisti, nessuna compattazione della ghiandola di Bartolini, ma la bartolinite si è ripresentata costantemente, ogni 6 mesi. Dopo la prima apertura dell'ascesso e il successo del trattamento antibatterico, la donna guarita è stata dimessa a casa. Ma lo ha fatto di nuovo, sei mesi dopo. Dopo la seconda volta di apertura dell'ascesso, il paziente, dopo la guarigione, è stato inviato per essere esaminato per infezioni genitali. Non sono state trovate infezioni. Dopo il terzo ricovero al reparto ginecologico, questa donna, cioè la sua bartolinite ricorrente, mi ha fatto riflettere. Dopo un altro trattamento antinfiammatorio di successo, l'ho indirizzata a un immunologo. L'immunologo, dopo aver prescritto i test, ha rivelato gravi disturbi dell'immunità e prescritto un trattamento appropriato. La terapia a cui è stata sottoposta ha portato beneficio alla paziente e non è più tornata alla malattia.

Ostetrica-ginecologa Anna Sozinova

Ci sono molte malattie che colpiscono gli organi genitali femminili: funghi, infezioni o un ascesso della ghiandola di Bartolini. Ogni patologia dà a una donna molti disagi, i sintomi sono molto simili, ma questo è cos'è un ascesso e come può essere rilevato, quindi scegliere il trattamento giusto.

La ghiandola di Bartolini o spesso i medici possono ancora chiamarla una grande ghiandola del vestibolo: questa è una formazione accoppiata. È indicato come ghiandole tubolari complesse, ha una forma arrotondata e le sue dimensioni non sono più di un pisello. Il principale dotto escretore della ghiandola è formato dalla fusione di più dotti. Si apre alla vigilia della vagina su entrambi i lati dell'imene. Il condotto è rivestito di epitelio lungo fino a 2 cm.

Oggi distinguere tra vero e falso ascesso della ghiandola di Bartolini.

I gonococchi, che penetrano nel mezzo della ghiandola sullo sfondo delle lesioni gonorrheal dei genitali, possono provocare l'apparizione della vera forma della malattia. Inoltre, in brevissimo tempo, si sviluppa lo scioglimento della ghiandola e dei tessuti adiacenti. Nella forma acuta, si verifica un pronunciato processo purulento sul tessuto sottocutaneo e grasso che circonda la vagina.

Un falso ascesso della ghiandola, le sue cause di apparenza sono completamente diverse. In questo caso, qualsiasi tipo di microbo (cocchi, Klebsiella, funghi) penetra nella ghiandola, provocando la formazione di una grande quantità di muco. Lei, a sua volta, non ha il tempo di andarsene e intasa il dotto escretore della ghiandola, dopo di che l'infiammazione si sviluppa all'interno della ghiandola. Questa forma di ascesso si sviluppa nelle donne più spesso..

Ma c'è un'altra versione dell'ascesso, è dello stesso tipo per le donne di qualsiasi età, le cause causali del suo sviluppo sono:

  • inosservanza dell'igiene (lavaggio improprio, biancheria stretta, biancheria di scarsa qualità);
  • forme croniche di patologie degli organi genitali di natura infiammatoria;
  • Cisti della ghiandola di Bartolini, che porta alla formazione di infiammazione;
  • caratteristiche strutturali individuali della ghiandola, il condotto può essere stretto, il segreto non viene completamente espulso, questo è il blocco;
  • forma cronica di infiammazione della ghiandola - canalicolite.

È molto importante stabilire correttamente la causa dell'ascesso, poiché è da questo che il medico inizierà quando sceglierà la terapia.

Per quanto riguarda il quadro clinico, non dipende dal fatto che un ascesso falso o vero della ghiandola di Bartolini sia presente nel corpo, i sintomi in entrambe le forme sono simili:

  • il processo è molto spesso unilaterale;
  • se c'è un'infezione, allora il rossore può essere visto intorno all'apertura esterna, i medici lo chiamano un punto gonorrheal, se palpate, puoi notare una piccola quantità di pus;
  • durante la diffusione dell'infezione alla ghiandola o alla cisti, appare gonfiore sulle grandi labbra, che passa gradualmente alla pelle e alla mucosa della vagina;
  • inoltre, la malattia della ghiandola è accompagnata da dolore, molto spesso il dolore si intensifica quando il paziente è seduto, mentre cammina o durante la defecazione, motivo per cui le donne sono spesso costrette a prendere una posizione sdraiata, quindi si sentono meglio. L'assunzione di antidolorifici aiuta solo per un breve periodo e il dolore ritorna di nuovo.

Se la malattia è già passata allo stadio di suppurazione, la donna può avere febbre, debolezza generale, perdita di appetito e disturbi del sonno.

La forma cronica della malattia differisce dal decorso acuto ricorrente con frequenti remissioni ed esacerbazioni. Molto spesso, nella parte inferiore del labbro grande, è possibile osservare una formazione cistica di consistenza densa, che viene saldata ai tessuti, non provoca dolore ed è delle dimensioni di una prugna. Di tanto in tanto un ascesso della ghiandola viene aperto attraverso il condotto escretore all'interno delle labbra o alla vigilia della vagina. È per questo motivo che in tali pazienti i medici notano deformità dei genitali a causa del fatto che spesso si verificano cicatrici. Inoltre, molto spesso nelle donne, le fistole appaiono sulla mucosa, ora in un punto, poi in un altro, questo è il risultato di una fistola che è apparsa da sola.

Durante la remissione, le donne lamentano dispareunia e secrezione biancastra. Se la malattia si aggrava, compaiono segni di un processo infiammatorio acuto. Al fine di prevenire gravi complicazioni e il fatto che dovrai fare un'operazione, al primo disagio nella zona perineale, dovresti consultare un medico. Condurrà un esame, prescriverà una serie di studi e selezionerà il corso di trattamento appropriato.

La diagnosi di un ascesso della ghiandola di Bartolini è molto semplice e consiste solo nell'esame visivo e nella palpazione, molto spesso non sono richiesti altri studi. Viene esaminata l'area dell'uscita, viene prestata particolare attenzione alla natura dello scarico, alla presenza di macchie, gonfiore, iperemia e asimmetria. Per fare questo, è necessario separare le labbra, dopo di che palpare la ghiandola e determinare i segni del processo infiammatorio, le dimensioni, la consistenza delle secrezioni e il dolore. Un ascesso è caratterizzato dalla presenza di asimmetria: la fessura genitale a forma di mezzaluna, il lato convesso è diretto verso il lato sano, spesso accade che il tumore copra metà o completamente il divario.

Se il paziente ha una bartolinite gonorrea specifica, non dimenticare le lesioni con metastasi..

Non è difficile fare una diagnosi, ma in alcuni casi possono verificarsi patologie purulente se non si presta attenzione ai sintomi estranei, quindi è possibile diagnosticare in modo errato e, di conseguenza, la terapia prescritta non sarà efficace. Cosa può essere confuso con questo tipo di patologia?

  1. Un foruncolo è un processo infiammatorio purulento del follicolo pilifero e dei tessuti vicini in forma acuta. Le ragioni che lo portano sono lo Staphylococcus aureus e molto spesso questa patologia si verifica nelle donne con bassa immunità, carenza vitaminica, diabete mellito o infezioni croniche. In uno stadio avanzato, la patologia si manifesta sotto forma di un grande foruncolo, una donna ha intossicazione purulenta, linfangite, linfoadenite o tromboflebite.
  2. Il carbonchio è un processo infiammatorio necrotico purulento dei follicoli piliferi e delle ghiandole sebacee in forma acuta. La patologia è anche accompagnata dalla presenza di necrosi della pelle e del tessuto sottocutaneo. La donna è preoccupata per forti dolori, febbre alta, i sintomi di intossicazione sono molto pronunciati. All'ispezione visiva si nota subito l'infiltrazione, la pelle sovrastante è viola. Si notano anche diversi diradamenti, attraverso i quali pus denso di un tono verdastro. Molto spesso la malattia è complicata dalla presenza di linfangite e linfoadenite.
  3. Cisti purulenta del corso di Gartner. Questa è una tipica localizzazione della cisti, che si trova nella parte superiore o centrale della parete vaginale dal lato, in rari casi, nella parte inferiore. La cisti è un ovale allungato, risale in profondità nel tessuto paravaginale o paravescicale.
  4. Complicazioni della tubercolosi ossea. Con questa patologia, i "noduli" possono andare al tessuto e alle labbra, indicando così che si è formata una falsa forma di ascesso. La patologia può essere riconosciuta solo dopo una radiografia o una TAC dei polmoni e delle ossa pelviche.
  5. Neoplasia del cancro. Alla palpazione nell'area della ghiandola di Bartolini, è possibile trovare una formazione tuberosa che si fonde con i tessuti vicini. Le espressioni compaiono molto più tardi. Ulteriori studi, come puntato o biopsia, confermano la diagnosi.

Solo dopo che tutti gli studi saranno stati effettuati e una diagnosi accurata sarà possibile prescrivere un trattamento che porterà ottimi risultati, soprattutto se la terapia viene eseguita nella fase iniziale..

I metodi conservativi di terapia avranno successo solo in quei casi se vengono presi nella fase iniziale della malattia e solo se viene preservato almeno un deflusso parziale dalla ghiandola. In questo caso, si consiglia di applicare il trattamento di un processo infiammatorio purulento in forma acuta..

Ma se non c'è deflusso, allora in questo caso non puoi fare a meno dell'intervento chirurgico, l'ascesso deve essere aperto. Se non lo fai in tempo, alla fine possono verificarsi gravi complicazioni, come linfangite o linfoadenite, apertura spontanea dell'ascesso e il suo contenuto può entrare nella vagina, di conseguenza, minaccia di gravi complicazioni e conseguenze irreparabili.

Se ti sottoponi a un ciclo di trattamento antibiotico e l'ascesso stesso non viene aperto, si aprirà da solo e in questo momento la donna proverà un grande sollievo, ma avrà vita breve. Il deflusso di pus viene disturbato e si forma nuovamente un ascesso, che verrà ripetuto più volte. Di conseguenza, la malattia diventerà cronica. Ecco perché è meglio consultare un medico che aprirà l'ascesso e prescriverà il trattamento corretto..

Come ha dimostrato la pratica, solo l'intervento chirurgico dà buoni risultati nel trattamento dell'ascesso della ghiandola di Bartolini. L'operazione può essere eseguita sia in regime ambulatoriale che in ospedale, non è richiesta l'anestesia locale, sarà sufficiente l'anestesia locale.

Durante l'autopsia, il pus viene completamente pulito, la cavità viene lavata con una soluzione disinfettante, il drenaggio viene posizionato in modo che la ferita non si chiuda fino al completo recupero. Il pus prelevato dalla ferita deve essere inviato alla semina al fine di stabilire esattamente cosa ha provocato esattamente la malattia, solo in questo modo sarà possibile prescrivere correttamente la terapia, avendo appreso le cause della patologia.

Dopo l'operazione, al paziente vengono prescritti antibiotici e altri farmaci che elimineranno il fungo o l'infezione, se ne fossero la causa. Inoltre, nei primi 3 giorni dopo l'intervento, ogni giorno la ferita deve essere lavata con perossido di idrogeno o soluzione di furacilina. Le garze vengono cambiate ogni giorno, rimuovendo l'infezione ei resti di pus. Dopo che il pus smette di secernere, si consiglia di utilizzare unguenti curativi che aiuteranno la ferita a guarire più velocemente. Il medico raccomanda inoltre di attenersi all'igiene personale per le prime settimane, di non usare salvaslip e di indossare biancheria intima larga in tessuto naturale, nonché indumenti stretti..

Se tutto viene eseguito correttamente e viene sottoposto a un ciclo completo di trattamento, tutto guarirà molto rapidamente e non causerà molti problemi. Se si verifica una reinfezione, potrebbe essere necessaria un'ulteriore rimozione della ghiandola di Bartolini.

Le pustole sulle labbra possono apparire per vari motivi..

Quasi tutti sono contagiosi.

Considera le principali malattie in cui appare un'eruzione pustolosa.

  • Agenti causali di pustole sulle labbra
  • Quando le pustole sulle labbra sono contagiose
  • Follicolite sulle labbra
  • Foruncoli sulle labbra
  • Bartolinite sulle labbra
  • Pustole sulle labbra con malattie sessualmente trasmissibili
  • Pustole sulle labbra con l'herpes
  • Mollusco contagioso sulle labbra
  • Candidosi sulle labbra
  • HPV sulle labbra
  • Pustole sulle labbra con la sifilide
  • Analisi per pustole sulle labbra
  • Trattamento delle pustole sulle labbra
  • Pustole sulle labbra: come ungere
  • Pustole sulle labbra: quali pillole bere
  • Quando vengono rimosse le pustole sulle labbra

Molto spesso, le pustole compaiono quando i batteri entrano nella pelle..

Questo sintomo può essere causato da microflora specifica o aspecifica.

Molto spesso, sono infezioni aspecifiche che causano la formazione di pustole delle piccole labbra.

Questi sono batteri che vivono sulla pelle..

Di solito non causano infiammazione..

Principalmente perché non sono in grado di penetrare nella pelle.

Ma se la barriera cutanea è rotta, diventa possibile.

I batteri arrivano lì e avviano processi infiammatori.

Il risultato è un'eruzione pustolosa..

Le pustole sulle piccole labbra sono generalmente piccole.

Sono di colore rosso, localizzati sulla mucosa edematosa.

All'interno contiene una massa spessa bianca.

Le pustole possono risolversi da sole.

Si aprono se sono grandi..

A volte si prosciugano e regrediscono gradualmente.

I principali agenti causali dei processi infiammatori non specifici sono:

  • Staphylococcus aureus;
  • altri tipi di stafilococchi;
  • streptococchi;
  • colibacillo;
  • Proteus;
  • pseudomonas;
  • enterobatteri.

A volte si verificano lesioni cutanee pustolose sullo sfondo di infezioni genitali.

Candida, herpes, sifilide possono provocarli..

Spesso si osservano diversi agenti patogeni contemporaneamente.

Dopo l'infezione con un'infezione genitale, la flora batterica secondaria può unirsi.

Il risultato sono ulcere..

Se una donna ha una pustola sulle labbra, questo non significa che sia contagiosa..

Se la patologia è causata da una flora non specifica, non viene trasmessa sessualmente.

Ma ci sono casi in cui le lesioni pustolose sono provocate da malattie a trasmissione sessuale..

Quindi vengono trasmessi attraverso il rapporto.

Non è sempre possibile, anche per un medico esperto, determinare "a occhio" la causa esatta della comparsa di ascessi.

Ciò richiede una ricerca di laboratorio..

Di conseguenza, se vedi ascessi sulle labbra di una donna, non puoi sapere con certezza se è contagiosa o meno..

Almeno fino al momento in cui va dal medico e fa gli esami necessari.

Se è accertato che non ci sono infezioni genitali, la paziente potrà fare sesso senza il rischio di infettare i suoi partner.

Una delle cause più comuni di pustole è la follicolite..

Questa patologia è solitamente provocata dagli stafilococchi..

La follicolite di altra eziologia è meno comune:

  • pseudomonas;
  • erpetico;
  • gram negativo;
  • fungine;
  • sifilitico;
  • parassita.

Di solito causato da Staphylococcus aureus.

L'infiammazione è possibile solo nelle aree in cui sono presenti i follicoli piliferi.

Sono presenti sulle grandi labbra.

Spesso qui si creano condizioni ottimali per la crescita batterica..

Ragioni per l'infezione dei follicoli piliferi con stafilococchi:

  • trauma meccanico (durante l'epilazione o la rasatura);
  • aumento dell'umidità della pelle (il risultato di sudorazione, perdite vaginali);
  • sfregamento con biancheria;
  • trauma durante il rapporto.

La follicolite è superficiale e profonda.

Superficiale.

In questo caso, l'infiammazione non si diffonde sotto l'imbuto del bulbo..

Tali pustole guariscono senza lasciare cicatrici..

Peggio ancora quando la follicolite diventa più profonda.

Quindi c'è un rischio considerevole che la malattia si sviluppi in qualcosa di più che semplici pustole..

La patologia può provocare foruncoli, carbonchi delle grandi labbra.

A volte si sviluppa il flemmone, si formano ascessi.

Queste sono infiammazioni purulente gravi che richiedono un trattamento chirurgico..

Le cicatrici persistono dopo la guarigione.

Questo termine significa un'infiammazione purulenta acuta del follicolo pilifero, che si diffonde ai tessuti circostanti.

Questa è solitamente una complicanza della follicolite da stafilococco.

Si forma un nodo stretto nella pelle.

È caldo al tatto, iperemico.

Le labbra, dove è apparsa l'ebollizione, diventano edematose.

Il risultato della fusione di più bolle può essere un carbonchio..

Soggettivamente ho sentito un dolore lancinante.

Sono possibili anche sintomi generali.

Ma appaiono solo con più bolle..

In questo caso, si verifica febbre, malessere.

Inizialmente, si forma un piccolo nodo denso sulle labbra.

Quindi aumenta a 1-2 cm.

Appare una bacchetta necrotica.

Dall'alto, di solito è coperto da una pustola (ascesso).

La fluttuazione (oscillazione del fluido) si nota sotto l'asta necrotica.

Nel tempo, l'ascesso si apre.

Una cavità si apre sotto l'asta.

La bartolinite è un'infiammazione della ghiandola di Bartolini..

Si trova alla vigilia della vagina, alla base delle grandi labbra.

La patologia è di origine infettiva.

Molto spesso ci sono diversi agenti patogeni.

Il risultato del processo infiammatorio può essere la formazione di una cisti di ritenzione o di un ascesso.

Una ciste si forma se il dotto della ghiandola è bloccato.

Quindi un segreto si accumula in esso, allungando le pareti.

Se si verifica suppurazione, si forma un ascesso..

Il pus si accumula all'interno, il muro è formato da una capsula piogenica.

L'esordio è generalmente acuto.

Ci sono dolori lancinanti alle grandi labbra.

Il dolore aumenta con la palpazione, i movimenti intestinali, il camminare.

Il rapporto sessuale diventa impossibile.

La temperatura corporea può salire fino a 38 gradi o più.

Una pustola sulle grandi labbra può aprirsi spontaneamente.

In questo caso, il pus viene versato e la ferita guarisce con la formazione di una cicatrice..

A volte le infezioni genitali causano pustole..

I loro agenti patogeni possono provocare un'eruzione cutanea da soli..

In altri casi, il motivo è l'attaccamento della flora batterica accompagnatoria.

Le ulcere possono verificarsi quando:

Tutte queste infezioni sono contagiose.

Sono trasmessi attraverso il rapporto e lo stretto contatto familiare.

L'infezione erpetica in sé non si manifesta come suppurazione..

È possibile in caso di attacco di flora batterica secondaria.

Il periodo di incubazione dura circa 1 settimana.

Poi c'è una sensazione di formicolio nell'area delle grandi labbra.

Dopo 1-2 giorni, bolle con forma liquida sulla pelle arrossata.

Dopo alcuni giorni, diventa gradualmente nuvoloso.

In alcuni casi, un batterico.

Le vescicole vengono infettate da batteri presenti sulla pelle.

Questa è una flora condizionatamente patogena.

In questo caso, puoi vedere che l'interno non contiene un liquido trasparente, ma pus.

Questa forma complicata della malattia è più grave..

Si nota dolore, i sintomi di intossicazione aumentano.

Le cicatrici possono persistere dopo che gli elementi infiammatori si risolvono.

Appaiono con lesioni profonde della pelle delle labbra.

È un'infezione virale che viene trasmessa sessualmente.

Non è pericolosa per la salute.

Ma porta alcuni inconvenienti a una donna.

Si formano noduli sulle labbra.

Sembrano brutti e interferiscono con la normale vita sessuale..

In apparenza, questi noduli assomigliano a pustole..

La somiglianza è rafforzata dalla presenza di una massa bianca pastosa all'interno.

Sembra una secrezione purulenta..

Gli elementi che formano l'eruzione cutanea sono indolori.

Nessun segno significativo di infiammazione.

Senza trattamento, le pustole sulle labbra esistono da molto tempo.

Possono durare fino a sei mesi..

Con un'immunità ridotta, anche più a lungo.

Sullo sfondo dell'HIV, le pustole non scompaiono mai.

Ma puoi eliminarli se vuoi..

L'infezione fungina può provocare la formazione di ascessi solo nei casi più gravi..

In genere, la candidosi vulvovaginale si manifesta:

  • punti rossi;
  • fioritura bianca sulle labbra;
  • papule.

Un decorso grave è possibile sullo sfondo dell'immunodeficienza.

Anche nei pazienti con infezione da HIV.

Quindi si formano spesso elementi pustolosi dolorosi..

Si verificano contemporaneamente a macchie, crepe, erosione, papule e altre eruzioni cutanee..

L'area interessata potrebbe non essere limitata alle sole labbra.

La candidosi si sviluppa come un'infezione esogena o endogena.

La malattia può manifestarsi dopo un rapporto con un portatore maschio di candidosi.

In altri casi, la candida è già sulle labbra della donna.

La malattia si manifesta a causa della ridotta immunità.

L'infezione da papillomavirus non è accompagnata dalla comparsa di ascessi.

La malattia si manifesta con la formazione di escrescenze indolori sulle labbra.

Di solito non ci sono segni di infiammazione.

Soggettivamente, si può sentire solo prurito.

A volte queste escrescenze sono infettate dalla flora batterica secondaria..

Quindi al loro posto compaiono piccole pustole..

Il rischio è maggiore se una donna ferisce i papillomi.

Questo può accadere nel processo:

  • rapporti sessuali;
  • procedure igieniche;
  • tenta di auto-rimuovere le formazioni.

Dopo il trattamento, le pustole scompaiono.

Ma le verruche rimangono: devono essere rimosse con un laser o azoto liquido..

L'infezione sifilitica ha manifestazioni locali solo nel periodo primario.

Nel secondario e terziario, non solo le labbra sono colpite, ma quasi tutti gli organi e i tessuti in un modo o nell'altro.

Dopo l'infezione da sifilide, segue un periodo di incubazione.

L'erosione appare dopo un mese.

Le labbra è una delle sue frequenti localizzazioni..

Nel corso naturale della malattia, non c'è suppurazione..

L'erosione è solida al tatto, indolore, ricoperta da un rivestimento grigio.

Ma a volte la microflora batterica secondaria è coinvolta nel processo infettivo..

In questo caso, si verificano le seguenti modifiche:

  • si forma un ascesso nel sito di erosione;
  • l'erosione può trasformarsi in un'ulcera con una fioritura purulenta sul fondo e masse necrotiche;
  • il sito di infiammazione diventa doloroso;
  • i linfonodi si infiammano e fanno male.

Per scoprire il vero motivo della formazione di pustole sulle labbra, è necessario consultare un medico e fare il test.

È necessario conoscere il motivo per trovare un trattamento efficace.

Aiuterà ad evitare complicazioni, prevenendo l'ulteriore sviluppo di malattie..

Come hai già capito, ci sono molte ragioni per la formazione di ascessi..

Possono essere causati da batteri aspecifici o agenti patogeni di infezioni genitali.

A volte non sono solo batteri, ma anche funghi o virus.

Il regime di trattamento dipende da quali agenti patogeni vengono rilevati..

Dopotutto, diversi agenti infettivi vengono distrutti da farmaci diversi..

Sono prescritte le seguenti analisi:

  • esame microscopico di uno striscio da eruzioni cutanee;
  • PCR per infezioni genitali;
  • inoculazione batteriologica per la flora.

Gli studi elencati nella maggior parte dei casi consentono di stabilire l'eziologia delle lesioni pustolose delle labbra.

L'esame microscopico può rivelare funghi (candida, dermatofiti), microflora coccal o bastoncelli.

In caso di sospetto di malattie a trasmissione sessuale, viene eseguita la PCR.

Fare un'analisi per herpes, HPV, secondo le indicazioni e per altre infezioni.

Semina il materiale su un mezzo nutritivo.

Quindi la crescita delle colonie viene monitorata, i microrganismi vengono identificati e testati per la resistenza a vari antibiotici.

Per diagnosticare la sifilide, viene eseguita una secrezione di ulcere o sangue per determinare gli anticorpi in essa contenuti.

I regimi terapeutici vengono utilizzati in modo diverso, a seconda dell'agente patogeno identificato.

Il trattamento può essere conservativo e chirurgico.

Nella maggior parte dei casi è possibile limitarsi alla terapia conservativa..

Viene utilizzato un trattamento farmacologico locale e sistemico..

L'attualità di solito integra i farmaci orali.

Solo con lievi lesioni cutanee pustolose possono essere utilizzati senza agenti antimicrobici sistemici.

A seconda della situazione vengono prescritti diversi farmaci topici.

Molto spesso, le pustole sulle labbra hanno eziologia stafilococcica.

In questo caso, la mupirocina, acido fusidico, viene utilizzata localmente.

Si possono usare pomate antibiotiche.

Il loro ingrediente attivo è la tetraciclina, l'eritromicina.

Vengono utilizzate soluzioni antisettiche, semicupi.

In caso di infezione da herpes, l'aciclovir viene utilizzato localmente sotto forma di crema.

È prescritto in aggiunta alla terapia sistemica..

Per le malattie fungine viene utilizzata la crema di clotrimazolo o miconazolo.

In caso di gravi processi infiammatori, viene prescritta una terapia sistemica.

Per le infezioni genitali, è quasi sempre utilizzato..

L'herpes viene trattato con nucleosidi aciclici.

Aciclovir, famciclovir o valaciclovir usati.

Per la candidosi, il fluconazolo viene somministrato per via orale, a volte itraconazolo.

In caso di follicolite da stafilococco superficiale, solo il trattamento locale può essere limitato.

Ma con sicosi, foruncolosi o formazione di un carbonchio, è necessaria una terapia antibiotica sistemica.

È anche necessario per la bartolinite..

Gli antibiotici sono prescritti internamente.

Questi possono essere cefalosporine, tetracicline, macrolidi.

Se la formazione di pustole è dovuta alla sifilide, prescrivere iniezioni di penicillina.

Nel periodo primario vengono utilizzati farmaci di media o alta durata..

Vengono prescritte benzatina o procaina penicillina.

In alcuni casi è necessario un trattamento chirurgico.

Rimuovere l'eruzione cutanea con infezione da mollusco contagioso o papillomavirus umano.

L'intervento chirurgico è necessario per ascessi di grandi dimensioni a causa di flora batterica aspecifica.

Vengono aperti anche ascessi e cisti della ghiandola di Bartolini.

Per non dover essere trattato con metodi chirurgici, è necessario consultare un medico immediatamente dopo la comparsa di pustole sulle labbra.

Se noti questo sintomo in te stesso, puoi contattare la nostra clinica.

Ci avvaliamo di dermatovenerologi e ginecologi esperti.

Scopriranno la causa della formazione di ascessi e selezioneranno un trattamento efficace.

I test diagnostici moderni sono disponibili nella nostra clinica.

Vengono applicati moderni regimi di terapia farmacologica.

Se compaiono pustole sulle labbra, contatta l'autore di questo articolo - un dermatovenerologo a Mosca con molti anni di esperienza.

  • HIV
  • Gardnerellosi
  • Condilomatosi
  • Tordo
  • Sifilide
  • Tricomoniasi
  • Balanopostite
  • Herpes
  • Gonorrea
  • Micoplasmosi
  • Ureaplasmosi
  • Uretrite
  • Chlamydia
  • Malattie sessualmente trasmissibili