Ascesso durante la gravidanza (

I nostri governanti sono pianificatori. Provalo e dai la tua opinione! ->

* Cari amici! Sì, questa è pubblicità, gira così!

Puntura di un ascesso a 17 settimane di gravidanza

Sono molto preoccupato per il mio bambino che sta crescendo e sviluppandosi in me ora. Non ho trovato argomenti simili, quindi sto creando questo argomento per avere almeno qualche consiglio, o forse qualcuno si è appena imbattuto in questo e mi ha detto come essere.
Non ho capito come sia successo, il terapeuta e il chirurgo affermano che qualcuno mi ha morso, ma non è così importante. La situazione è che ho subito un'operazione il 19 settembre (così si chiama). C'era un ascesso e doveva essere aperto perché Sono incinta e pus nel corpo, e anche vicino allo stomaco ha detto molto male (regione lombare destra). Mi è stata somministrata l'anestesia (novocaina), ma se qualcuno si è imbattuto in questo, sa che la novocaina stessa non è un anestetico molto forte e se viene iniettata in un'area purulenta, non dà il giusto effetto anestetico. E così mi hanno fatto 2 incisioni profonde 2, 5 cm come scritto nell'estratto, 3 cm l'una, praticamente mi hanno fatto tutto questo senza anestesia, sentivo tutto benissimo. Il dolore è semplicemente terribile e non riesco a descriverlo. Hanno messo un drenaggio in queste incisioni, poiché le bende sono appiattite, si sono attaccate alla ferita e il giorno successivo sono rimasto nella medicazione senza anestesia dal chirurgo per 2 ore, perché non è stato possibile rimuovere questo scarico. E ancora, un dolore terribile. Quindi ho una domanda, quando l'operazione è stata eseguita, ho sentito come se qualcosa stesse accadendo nella pancia, ma era un bambino che spingeva o qualcos'altro che stava accadendo, ora non riesco a capire che il dolore fosse più forte di queste sensazioni. E ora per 2 giorni sono molto preoccupato per il mio bambino. Qualcuno può dirmi come essere? Come controllare se tutto è in ordine. Su un'ecografia secondo il piano tra 22-23 settimane alla fine, e ora ho il primo giorno della 18a settimana. Dicono che quello che sente la madre è quello che sente il bambino dentro di lei, io sono molto preoccupato, il bambino non sta ancora spingendo e non riesco a capire se lì va tutto bene. Durante la mia gravidanza, dall'inizio, ho sentito che andava tutto bene, ma ora ho perso questa sensazione e la paura vive in me. Per favore dimmi come essere. Grazie in anticipo!

Leggi 19 commenti:

Ecco un allarmista!))) :) Una volta mi è stato aperto un carbonchio, anche senza anestesia. Inoltre, credimi, non è piacevole, avevo già un ritmo di 40. Sono stato morso da una zanzara e l'ho pettinato con le mie mani sporche, a quanto pare. Quindi i tuoi sentimenti sono familiari. Per quanto riguarda la tua situazione specifica durante la gravidanza, niente panico, va tutto bene con il tuo bambino, tu stesso sei molto nervoso e anche lui è con te, quindi si addormenta dopo lo stress.)))

Riassumiamo: anestesia locale e trattamento, non ha danneggiato in alcun modo il bambino, sarebbe molto peggio lasciare la fonte dell'infezione. Ciò che fa male dopo è anche buono, hai tagliato tutto, questo è assolutamente normale, non ci sarebbe dolore, tagliare di nuovo e perché le mamme sono tutte ipersensibili, quindi pensi che il dolore sia più forte delle sensazioni precedentemente associate al tuo bambino. Inizialmente, devi bere valeriana, cercare di calmarti, continuare il trattamento riabilitativo, le medicazioni e assicurarti, il prima possibile, di visitare un ginecologo nella stanza delle donne non programmata, raccontare le tue esperienze stressanti e fargli ascoltare il battito cardiaco con questo speciale dispositivo. Ma questo è per il tuo comfort, perché va tutto bene con il bambino! E non è necessario eseguire alcuna ecografia! In effetti, a volte alle donne incinte accadono cose peggiori: per esempio incidenti, cadute improvvise e solo ferite... Allora, alza il naso, amico! E meno panico: è più dannoso per un bambino del tuo ascesso aperto, perché sei sempre ansioso e riceve costantemente una dose di adrenalina e il suo cuore è ancora piccolo! Va tutto bene, presto tutto guarirà e il tuo bambino organizzerà calci e calci!

Se rosicchia in questo modo, ora puoi eseguire un'ecografia aggiuntiva.

Non preoccuparti! Tutto bene! Sai, ho fatto un lapar a giugno, e con me in reparto, una ragazza ha subito la stessa operazione a 16 settimane di gravidanza. Per qualche ragione, durante la gravidanza, ha sviluppato una grande cisti ovarica. Dal momento che non le sono stati somministrati antidolorifici dopo l'operazione. Non le è stato fatto un clistere prima dell'operazione, è rimasta sdraiata per molto tempo, si è sentita male, le faceva male e un tubo le spuntava dallo stomaco... Non poteva alzarsi per una settimana. Ecco perché parlo di queste passioni, perché con suo figlio, e con lei ora va tutto bene, il bambino sta scalciando dappertutto ora, e va tutto bene con loro! Ma ha subito una vera operazione!

Tesoro, quello che hai detto è triste, molto doloroso, spiacevole, ma non preoccuparti per il bambino! Tutto bene!

Bene, per quanto riguarda l'ecografia secondo il piano è lontano. Vai in qualsiasi centro, paga e lo faranno subito. Assicurati che tutto sia a posto con lui. Non vedo il problema. Preoccupati!

E non consiglio di eseguire gli ultrasuoni in ogni occasione...
"Sai, anche i calcoli renali vengono schiacciati con gli ultrasuoni..." - per favore non prendere queste parole alla lettera, ma c'è del vero in esse.
L'ecografia pianificata, ovviamente, non arreca danni, ma non dovresti nemmeno lasciarti trasportare. Tutto con il tuo bambino va bene, non preoccuparti!

La mia amica, incinta di 4 mesi, ha subito l'asportazione di un rene, è stata eseguita l'anestesia spinale e ha sentito i medici che dicevano che il feto doveva essere rimosso, che sarebbe diventato brutto. Un amico ha minacciato tutti, alla fine - il figlio di 14 anni - un tale spauracchio e niente che non abbia fatto. Tutte le tue esperienze ed emozioni possono essere trasmesse al bambino e, credimi, questo è peggio della tua mini-operazione

Manyushka, ti capisco perfettamente, perché da 17 settimane stavo aspettando i movimenti, ma non si sentivano affatto, quindi, ti consiglio anche di andare a un'ecografia a pagamento, guarda il bambino e basta, vedrai che il tuo cuore batte, ti calmerai e starai bene ecografia programmata per vivere in pace!))
E per quanto riguarda il fatto che il bambino si sia mosso durante l'operazione, questo è normale, credo. Ho avuto questo nella mia prima gravidanza. Sono venuto dal dentista per un appuntamento, il dente doveva essere estratto, rispettivamente, è stato somministrato un anestetico, e così dopo l'iniezione mio figlio è precipitato nella pancia per un po ', anch'io avevo paura, il dottore mi ha calmato, ha detto che succede...
Quindi non preoccuparti, andrà tutto bene!)))

Non è necessario fare un'ecografia, puoi semplicemente andare dal tuo ginecologo che sta osservando la gravidanza e, come sempre, quando riceve, ascolterà il battito cardiaco con il suo apparato. E se dopo di lui qualcosa non va, scriverà un rinvio all'ospedale, quindi guarderanno con urgenza l'ecografia.

Manyushka, andrà tutto bene con il bambino e l'anestesia verrà somministrata entro limiti accettabili. A 20 settimane, sono stato cucito sul collo in anestesia generale e mi è stato detto che il bambino potrebbe non essere attivo per 2-3 giorni. Qualunque sia l'anestesia, anche il bambino la sente. Non preoccuparti. E l'entusiasmo non porterà di certo alcun beneficio, l'ho sperimentato io stesso.

Vorrei fare un'ecografia non programmata o vedere il mio medico. Durante B, ho sempre fatto questo se qualcosa era imbarazzante, perché è difficile aspettare un mese.

La mia amica ha avuto un intervento urgente alla tiroide nel primo trimestre.. Anche lei era molto preoccupata, ma va tutto bene con il bambino.
Spero che anche tu starai bene

Oh grazie mille a tutti! Mi hai davvero sostenuto e rassicurato! ti sono grato.

Ascesso nelle donne in gravidanza

Consulto medico gratuito per telefono

Il chirurgo viene visitato tutti i giorni su appuntamento.

LLC "Your Doctor"

Indirizzi dei centri medici di Mosca (riferimento unico) +7 (495) 255-45-59

Centri chirurgici a Mosca

Quotidiano
dalle 9.00 alle 20.00

Un ascesso nelle donne in gravidanza è un massiccio accumulo di pus nei tessuti molli. La causa può essere un'infezione locale acuta o cronica. Un ascesso può verificarsi sia sulla superficie della pelle che sugli organi interni.

Con lo sviluppo di un ascesso, si forma una membrana attorno alle masse purulente, che protegge i tessuti sani. La classificazione degli ascessi viene eseguita in base alla loro localizzazione. Ma indipendentemente da dove si trova il fuoco purulento, l'ascesso provoca forti dolori, febbre e rappresenta una seria minaccia per la salute di una donna incinta.

Informazioni utili sull'argomento:

Clinica degli ascessi nelle donne in gravidanza

Le manifestazioni cliniche nella futura mamma hanno lo stesso carattere di qualsiasi persona..

  • Attraverso lievi danni alla pelle o alle mucose, l'infezione entra nel corpo.
  • Si forma un accumulo di pus nei tessuti, circondato su tutti i lati da una capsula.
  • Durante un esame esterno di una donna incinta, la pelle nell'area dell'ascesso si allunga, diventa rossa o bluastra e calda al tatto. Un infiltrato infiammatorio si sviluppa attorno all'ascesso, accompagnato da un edema pronunciato dei tessuti molli.
  • Alla palpazione, l'area interessata è fortemente dolorosa. È possibile un aumento delle dimensioni dell'area malata del corpo.
  • L'inizio di un ascesso interno è accompagnato da forti dolori e cattive condizioni di salute.

Con qualsiasi forma di ascesso, c'è un deterioramento delle condizioni generali, un aumento della temperatura corporea. I sintomi di intossicazione generale possono essere pronunciati. L'esame rivela segni di un processo infiammatorio nell'analisi del sangue.

Informazioni utili sulla visita di un chirurgo presso la clinica:

Ragioni per lo sviluppo di un ascesso nelle donne in gravidanza

Durante la gravidanza, l'immunità di solito diminuisce, il che rende il corpo indifeso contro tutti i tipi di invasioni infettive. Il cancello d'ingresso per lo sviluppo dell'infezione può essere una piccola ferita o abrasione sulla pelle o sulle mucose. Un'infezione da stafilococco può colpire la pelle del viso, del torace o delle ascelle. Possibile sviluppo di ascesso renale.

Un'unghia incarnita o un dente cariato possono essere complicati da un ascesso. A causa di una diminuzione delle difese immunitarie del corpo, un ascesso può complicare quasi tutte le malattie infettive in una donna incinta. Ecco perché è necessario essere costantemente monitorati da un ginecologo durante la gravidanza e adottare misure tempestive per prevenire gli ascessi.

Quando si contatta la nostra clinica, un chirurgo qualificato esaminerà la donna e prescriverà un trattamento che sarà efficace e il più sicuro possibile per il feto..

Quali sono i sintomi di riferirsi al chirurgo:

Possibili complicazioni e conseguenze di un ascesso

Se un ascesso nelle donne in gravidanza non viene trattato tempestivamente, ciò può portare a gravi complicazioni per la stessa donna incinta e per il suo bambino non ancora nato..

  • A causa di una diminuzione della difesa immunitaria, un ampio ascesso può portare allo sviluppo di sepsi. Una tale complicazione rappresenta una seria minaccia non solo per la salute, ma anche per la vita della madre e del bambino..
  • Una svolta della capsula ascessuale può portare allo sviluppo di una complicanza purulenta diffusa: il flemmone. In questo caso, il processo purulento-necrotico coprirà i tessuti sani adiacenti..
  • Poiché durante un ascesso, i prodotti della decomposizione dei tessuti vengono assorbiti nel sangue, è possibile un danno tossico al feto e un danno al processo purulento delle membrane amniotiche.

Il trattamento di un ascesso durante la gravidanza deve essere effettuato solo in una clinica specializzata sotto la supervisione di un ginecologo e chirurgo esperto. Nella nostra clinica per il trattamento delle donne in gravidanza sono state create le condizioni più confortevoli. Con l'accesso tempestivo alla nostra clinica per chiedere aiuto, il rischio di sviluppare complicazioni pericolose per la donna e il feto è minimo..

Metodi diagnostici in chirurgia:

Foruncolo durante la gravidanza: cosa fare e come aiutare

Un foruncolo durante la gravidanza è un'infiammazione del follicolo pilifero, caratterizzata da una grave intossicazione del corpo dovuta all'accumulo di massa purulenta. Questa condizione è pericolosa durante la gestazione e può complicarne il decorso. Cosa fare in una situazione simile per una donna incinta è descritto nell'articolo.

  1. Che cos'è
  2. Le ragioni
  3. Sintomi
  4. Qual è il pericolo
  5. Localizzazione
  6. Cosa fare
  7. Come trattare

Che cos'è

La foruncolosi durante la gravidanza è una neoplasia sulla superficie della pelle di natura infiammatoria. Localizzazione - parte del follicolo pilifero sebaceo. Una formazione solitaria indica una forma lieve, con il verificarsi di più focolai di infiammazione, la malattia si trasforma in una forma complicata.

La formazione di suppurazione durante la gestazione è una minaccia immediata sia per la salute della madre che del bambino. Le procedure terapeutiche possono superare la malattia in pochi giorni.

Le ragioni

La ragione principale per lo sviluppo della malattia è la penetrazione di Staphylococcus aureus sulla superficie della pelle.

Questi microrganismi sono in grado di infettare gli strati profondi della pelle, e rimangono a lungo senza dichiararsi.

Durante la gestazione, il processo infiammatorio si sviluppa per i seguenti motivi:

  • ferita, microfessura o altra violazione dell'integrità della pelle;
  • streptoderma o stafiloderma sono stati trattati in modo errato o fuori tempo;
  • mancanza di vitamine e minerali, ciò avviene in una fase successiva della gestazione;
  • mancato rispetto delle norme igieniche;
  • interruzione del sistema immunitario;
  • malattia metabolica.

Sotto l'influenza di questi motivi, si sviluppa un'ebollizione. La sua maturazione avviene in 3 fasi. In caso di trattamento corretto e tempestivo, è possibile prevenire un'ulteriore crescita di bolle.

Sintomi

Il segno principale dell'inizio dell'infiammazione nelle donne in gravidanza è lo sviluppo di una formazione purulenta sulla superficie della pelle e un aumento della temperatura corporea. Ma spesso accade che l'ebollizione si formi senza contenuti purulenti, sotto forma di un leggero gonfiore. Quando viene premuto, chiama dolore.

Quando si forma un'ebollizione nella zona inguinale durante la gravidanza, non dovresti provare a spremere te stesso. In assenza di terapia e abbandono della malattia, in futuro potrebbe formarsi un ascesso.

La complicanza minaccia problemi che minacciano la gestazione e interrompono lo sviluppo e la salute del bambino.

Qual è il pericolo

Per le donne durante la gestazione, l'ebollizione ha un effetto negativo sulle condizioni generali. La suppurazione aumenta e provoca avvelenamento del sangue. Ciò minaccia direttamente la vita della madre e, di conseguenza, del bambino..

Le singole eruzioni cutanee sul corpo della futura mamma non rappresentano un pericolo per il feto. Il pericolo principale risiede nella foruncolosi, che ha una forma complicata. Eruzioni cutanee multiple con contenuto purulento e aumento della temperatura corporea - il risultato dell'esposizione a batteri e tossine.

Quando il rischio di avvelenamento del sangue aumenta, i medici spesso insistono per interrompere la gestazione.

Localizzazione

L'ebollizione durante la gravidanza può apparire ovunque. Ci sono stati casi in cui è stata osservata infiammazione nel canale uditivo. Ciò accade in caso di igiene impropria, quando si usano oggetti appuntiti, lesioni.

Il luogo più "preferito" per lo sviluppo della formazione purulenta è la parte pelosa del corpo.

Con lo sviluppo di un punto d'ebollizione sulle labbra durante la gravidanza, la formazione può bloccare il passaggio genitale. Il motivo principale per lo sviluppo di un foruncolo nella zona inguinale è la rasatura impropria. Inoltre, l'infiammazione può comparire sul cuoio capelluto, sulla zona del colletto e sulle cosce..

Cosa fare

È vietato provare a premere o eliminare da soli l'asta purulenta. Ciò è particolarmente vero per la zona della testa o dell'inguine, in una tale situazione, aumenta la probabilità di sviluppare avvelenamento del sangue.

La futura mamma deve visitare un ginecologo e, dopo averlo esaminato, ottenere un rinvio a uno specialista ristretto. Sceglierà un regime terapeutico, tenendo conto del periodo di gestazione e di abbandono della patologia.

Come trattare

Il trattamento dell'ebollizione durante la gravidanza deve essere effettuato sotto la stretta supervisione di un medico, poiché molti farmaci sono controindicati in quel momento. È necessario assumere vitamine e farmaci per rafforzare il sistema immunitario.

Come trattare l'ebollizione durante la gravidanza? Per il trattamento delle ferite purulente vengono utilizzati i seguenti agenti antisettici:

  • Clorexidina;
  • Unguento Ichthyol;
  • Unguento alla sintomicina;
  • Levomekol.

È sicuro rimuovere chirurgicamente la suppurazione durante la gestazione solo durante il 2 ° trimestre. È necessario visitare il chirurgo quando, sullo sfondo della foruncolosi, c'è un forte dolore nell'addome inferiore e con lo sviluppo di sanguinamento.

Il chirurgo, usando un anestetico, rimuoverà l'ascesso e pulirà a fondo la ferita. Nella fase di recupero, una donna deve seguire accuratamente le raccomandazioni per il trattamento delle ferite e l'igiene personale..

L'ebollizione durante la gravidanza è una condizione piuttosto difficile. Al fine di prevenire complicazioni, quando compaiono i primi segni, è necessario consultare un medico. La terapia tempestiva aiuterà a mantenere la salute di mamma e bambino.

Ascesso nelle donne in gravidanza. Cause della comparsa di ebollizione durante la gravidanza e trattamenti sicuri

Un punto d'ebollizione, bollire è una malattia della pelle pustolosa, il cui agente eziologico è dorato, un po 'meno spesso stafilococco bianco. Il processo infiammatorio si sviluppa nel follicolo pilifero e colpisce i tessuti circostanti. Ha diverse fasi di maturazione: la formazione di infiltrazioni, il processo di suppurazione e necrosi, cicatrici. L'ebollizione durante la gravidanza sul corpo di una donna è pericolosa per lo sviluppo di complicazioni che possono influire negativamente sul corso della gravidanza e causare varie patologie nel feto. Pertanto, è necessario trattare immediatamente l'ebollizione durante la gravidanza..

A causa del trattamento prematuro e scorretto della malattia, possono svilupparsi complicazioni. I foruncoli nell'area del viso possono causare lo sviluppo di trombosi del seno caustico, meningite, encefalite a causa di infezioni nei vasi del cervello. Con un indebolimento della funzione protettiva del corpo, possono svilupparsi danni multipli ai follicoli piliferi vicini (carbonchio). Se l'infezione entra nel flusso sanguigno, porta allo sviluppo di sepsi, il cui esito può essere fatale.

Durante la gravidanza, si verificano cambiamenti ormonali nel corpo di una donna, il sistema immunitario si indebolisce. Di conseguenza, il corpo femminile diventa bersaglio di varie patologie. Con una diminuzione della funzione protettiva della pelle, lo sviluppo di foruncoli durante la gravidanza è una patologia comune.

Tra i fattori che predispongono allo sviluppo della malattia ci sono:

  • aumento della sudorazione e della produzione di sebo;
  • microtraumi da graffi, abrasioni, graffi attraverso i quali penetra l'infezione;
  • contatto della pelle con una secrezione patologica, che si forma in malattie infettive infiammatorie (rinite, sinusite frontale, ecc.);
  • errori nel rispetto delle norme igieniche;
  • contatto con polvere, soluzioni liquide;
  • diminuzione dell'immunità con lo sviluppo di patologie croniche;
  • malattie metaboliche, a seguito delle quali viene ridotta la capacità protettiva della pelle, che crea un ambiente favorevole per i patogeni per l'esistenza e la riproduzione.

Sintomi

La malattia inizia con la formazione di un solido infiltrato senza confini chiari, che ha un colore scarlatto. Dalle sensazioni si nota un lieve dolore nel sito di ebollizione, sensazione di formicolio, prurito. Nel tempo, l'infiltrato aumenta di dimensioni, il dolore aumenta, c'è un pronunciato gonfiore dei tessuti adiacenti.

La fase successiva è la maturazione dell'ebollizione con la formazione di una bacchetta purulento-necrotica con una pustola nella parte superiore. Ora l'ebollizione è un tumore a forma di cono, la pelle sulla sua superficie è levigata e lucida. Il dolore nella zona interessata aumenta, le condizioni generali del paziente possono peggiorare. La temperatura aumenta, compaiono sintomi di intossicazione.

Dopo un po ', l'ebollizione viene aperta con il rilascio di contenuti purulenti mescolati con sangue. C'è un rigetto dell'asta necrotica, il dolore e il gonfiore scompaiono. Rimane un cratere foruncolo, che viene irrigidito durante il processo di granulazione. Una cicatrice si forma nel sito dell'ebollizione. All'inizio, la cicatrice è rosso-bluastra. Nel tempo, la pelle nella zona interessata si illumina, il segno della cicatrice si leviga.

La formazione di un infiltrato senza segni di necrosi e suppurazione è caratteristica del decorso latente della malattia.

Con errori nel trattamento o una debole reazione di difesa del corpo, l'ebollizione può degenerare in un ascesso. Ascesso: fusione del tessuto derivante dall'infiammazione con formazione di cavità purulente.

Luoghi di localizzazione dell'ascesso

L'ebollizione può formarsi ovunque sul corpo dove sono presenti i capelli. Di conseguenza, i palmi delle mani e le piante dei piedi non sono influenzati dalla malattia. Le aree più comuni del corpo per la comparsa di ascessi sono il collo, il viso, i glutei, il torace, le ascelle e la regione interscapolare. Meno comunemente, la malattia colpisce l'area genitale, le orecchie, il cuoio capelluto.

In un luogo intimo

Ci sono una serie di ragioni per la formazione di un foruncolo nelle donne in gravidanza nell'area genitale.

Il motivo più comune per la comparsa di ebollizione in un luogo intimo durante la gravidanza nelle donne è il mancato rispetto degli standard igienici.

A causa della penetrazione dell'infezione attraverso i microtraumi della zona inguinale, derivanti da depilazione, punture di insetti, graffi, rapporti sessuali, può svilupparsi un processo infiammatorio purulento.

Indebolimento del sistema immunitario, carenza vitaminica, diete estenuanti aumentano il rischio di patologie cutanee.

L'aumento della sudorazione combinata con una mancanza di misure igieniche crea condizioni favorevoli per la riproduzione della microflora patologica.

Alti livelli di testosterone nelle donne sono un fattore predisponente per la formazione di foruncoli nelle labbra.

L'ebollizione durante la gravidanza nell'area intima può verificarsi a causa di malattie a trasmissione sessuale.

Nelle donne in gravidanza, a causa dei cambiamenti ormonali nel corpo, aumenta il rischio di sviluppare un foruncolo dei genitali e una diminuzione dell'immunità può portare alla formazione di diversi foruncoli in diverse parti della pelle (foruncolosi).

Trattamento

È impossibile trattare l'ebollizione durante la gravidanza con le pillole a causa delle controindicazioni esistenti. Pertanto, le bolle durante la gravidanza vengono trattate con agenti topici. Nella fase di infiltrazione, l'ascesso viene trattato con tintura di iodio al 5% o soluzione alcolica. Nella fase di formazione del foruncolo, sotto la benda viene applicato un unguento di ittiolo o un ittiolo puro. Questo accelera la maturazione dell'ebollizione. Quando scoppia un ascesso, la ferita viene trattata con perossido di idrogeno al 3% per rimuovere l'accumulo di pus. Per un migliore scarico del contenuto purulento, una benda di garza con soluzione isotonica di NaCl viene applicata al foruncolo aperto. Nella fase di guarigione, la ferita viene lubrificata con fucorcina o soluzione verde brillante.

In casi estremi, quando la salute e la vita della donna e del feto sono a rischio, il medico prescrive immunostimolanti, farmaci antinfiammatori ed effettua terapia antibiotica.

Un ascesso è un ascesso e un luogo di accumulo di pus. Il pus può essere causato da un'infezione locale acuta o cronica. Con un ascesso, la distruzione dei tessuti si verifica nel focolaio colpito dall'infezione. Un ascesso può verificarsi non solo sulla pelle, ma anche all'interno del corpo in qualsiasi organo. Quando si verifica un ascesso, si forma una parete della membrana che chiude l'area purulenta da altri tessuti sani. Pertanto, il tessuto sano è protetto da possibili infezioni. Esistono diversi tipi di ascessi, a seconda della loro posizione. Ma la formazione di un ascesso su qualsiasi organo o tessuto è accompagnata da un forte dolore e, in assenza di un trattamento tempestivo, sono possibili complicazioni.

Le ragioni

Nelle donne in gravidanza, gli ascessi possono verificarsi per vari motivi..

  • L'immunità della futura mamma diminuisce e il corpo è più suscettibile alle infezioni virali e batteriche.
  • Un ascesso può verificarsi sulla superficie della pelle, sulle mucose e sugli organi interni.
  • L'infezione può entrare nel corpo di una donna incinta se riceve un graffio, un'abrasione o una ferita aperta. Se il danno alla pelle non è stato trattato con mezzi speciali, esiste la possibilità di sviluppare un ascesso a causa della ridotta immunità della futura mamma. Lo Staphylococcus aureus può causare la formazione di infiammazioni purulente su viso, collo, torace e sotto le ascelle.
  • Complicazione di malattie della pelle, unghia incarnita, stomatite possono causare un ascesso.
  • Complicazioni dopo malattie virali e batteriche possono provocare la formazione di un ascesso nel corpo della futura mamma.

Sintomi

  • Un ascesso si manifesta in una futura madre così come in qualsiasi adulto.
  • Quando si verifica un taglio o un graffio, se non sono stati trattati con disinfettanti, l'infezione penetra nella pelle. Se il corpo non riesce a far fronte all'infezione, i batteri si moltiplicano e si forma una capsula purulenta. Protegge le cellule sane dai tessuti danneggiati.
  • La pelle intorno all'ascesso diventa tesa, gonfia e leggermente infiammata e si avverte dolore intorno all'area interessata.
  • Con la formazione di un ascesso sotto l'ascella, i linfonodi aumentano.
  • Il verificarsi di un ascesso all'interno del corpo di una donna incinta è accompagnato da dolore, febbre e cattiva salute.

Diagnosi di un ascesso durante la gravidanza

Il chirurgo sarà in grado di diagnosticare il verificarsi di un ascesso sulla superficie della pelle della futura mamma. In casi avanzati, la donna incinta viene inviata per esami del sangue e delle urine e viene prelevato uno striscio dall'area interessata. Se si sospetta un ascesso interno, la futura mamma dovrebbe sottoporsi a una serie di esami. Dovrebbe sottoporsi a un'analisi generale del sangue e delle urine, nonché sottoporsi a un'ecografia per determinare le dimensioni e la posizione di un ascesso purulento. Se si sospetta una forma grave di ascesso, può essere prescritta una tomografia computerizzata o una risonanza magnetica. La puntura di masse purulente può anche essere prescritta per una diagnosi accurata. Durante la procedura di puntura, non solo il materiale viene prelevato per studiare la causa della malattia, ma le masse purulente vengono rimosse dal corpo della futura mamma.

Complicazioni

Durante la gravidanza, il verificarsi di un ascesso è pericoloso non solo per la madre, ma anche per il nascituro..

  • In caso di accesso prematuro a un medico, c'è il rischio di avvelenamento del sangue - sepsi. Questa è una malattia pericolosa che un bambino può contrarre..
  • C'è anche la possibilità di formazione di flemmone. In questo caso, si verifica l'infezione di tessuti adiacenti sani..
  • Per un bambino non ancora nato, un ascesso è pericoloso perché può verificarsi intossicazione fetale.
  • C'è anche il rischio di infezione della membrana amniotica.
  • Con l'accesso tempestivo a un medico e un trattamento adeguato, le complicazioni dopo un ascesso nelle donne in gravidanza si verificano molto raramente.

Trattamento

Cosa sai fare

È impossibile trattare da soli un ascesso durante la gravidanza. Ai primi segni di un ascesso purulento sulla pelle o all'interno del corpo, la futura mamma dovrebbe consultare un medico. Il medico prescriverà il trattamento necessario, che dovrebbe essere seguito. Durante la gravidanza, di solito viene prescritto l'uso di rimedi locali. La futura mamma dovrebbe gestire in modo indipendente l'ascesso risultante. L'alimentazione, le passeggiate all'aria aperta e la calma giocano un ruolo importante in una pronta guarigione..

Quello che fa il dottore

L'ascesso viene solitamente trattato con antibiotici. Ma i farmaci antibatterici possono danneggiare il feto, quindi, durante la gravidanza, specialmente nelle prime fasi, vengono utilizzati mezzi sicuri. Con una forma lieve di un ascesso esterno, il medico può prescrivere l'uso di rimedi omeopatici, nonché l'uso di unguenti e creme speciali. In alcuni casi, è necessaria la rimozione del pus dalla capsula risultante. L'anestesia locale viene utilizzata per alleviare il dolore. Se viene diagnosticato un ascesso interno, è necessaria la rimozione delle masse purulente mediante puntura. Nei casi più gravi, il medico può proporre di interrompere artificialmente la gravidanza se la madre è in pericolo al fine di eliminare completamente l'infiammazione purulenta all'interno del corpo. L'uso di farmaci antibatterici e immunostimolanti è prescritto con estrema cautela in caso di pericolo per la vita della madre e del nascituro.

Prevenzione

La futura mamma può prevenire il verificarsi di un ascesso purulento se aderisce a misure preventive.

  • È necessario seguire le regole dell'igiene personale, spesso lavarsi mani e prodotti. Il sapone ordinario può essere sostituito con sapone antibatterico. Aiuterà a uccidere i batteri dalla superficie della pelle.
  • Particolare attenzione dovrebbe essere prestata alla nutrizione. Durante la gravidanza, il corpo ha bisogno di molte vitamine e minerali. È necessario migliorare l'efficienza del sistema immunitario..
  • Per rafforzare il sistema immunitario, le donne incinte dovrebbero trascorrere molto tempo all'aria aperta, riposare e fare esercizi leggeri..
  • Se la futura mamma ha ricevuto un graffio o un'abrasione, è necessario trattarli con strumenti speciali e applicare una benda sterile.
  • Se si verifica una malattia virale o batterica, è necessario consultare immediatamente un medico per un trattamento tempestivo..

Una donna incinta non è immune dal fatto che sulla sua pelle possa comparire un'ebollizione. Può apparire su qualsiasi parte del corpo, ma la sua presenza nell'area intima diventerà particolarmente pericolosa..

Vale la pena scoprirlo come una donna in una posizione può identificare rapidamente un'ebollizione e trattarla correttamente, perché il problema è molto serio.

Come identificare e trattare il problema

Il processo infiammatorio-purulento, che si verifica a causa della moltiplicazione nel corpo di aureus o stafilococco bianco, porta alla comparsa di ebollizione. Questo problema può verificarsi a qualsiasi età, ma è particolarmente spiacevole affrontarlo durante la gravidanza. Una donna che si trova in una posizione interessante cerca di proteggersi il più possibile da malattie spiacevoli in modo che il bambino nasca sano. L'ebollizione in questo caso è pericolosa, soprattutto se si trova nell'area intima. Deve essere trattato sotto la supervisione di un medico, è consigliabile iniziare la terapia se il processo infiammatorio ha appena iniziato a manifestarsi. Affinché una donna possa riconoscere il problema in tempo e navigare su come agire in questo caso, dovrebbe scoprire le ultime informazioni sulle bolle.

Cause e sintomi

I processi infiammatori purulenti si verificano a causa della penetrazione di microrganismi patogeni negli strati profondi della pelle.

È per questo motivo che una donna incinta può affrontare un fenomeno così spiacevole come l'ebollizione. Puoi portare un'infezione nel corpo nei seguenti modi:

  1. Toccare la pelle con le mani sporche.
  2. Scarsa pratica di igiene personale.
  3. Trattamento errato o prematuro di ferite e crepe, danni da rasatura sulla pelle.
  4. Utilizzo di cosmetici di bassa qualità o altri prodotti per la cura personale.

È impossibile ottenere l'ebollizione da un'altra persona, ma se una donna incinta soffre di diabete mellito o si trova ad affrontare una diminuzione della barriera protettiva del sistema immunitario, corre il rischio di affrontare questo problema.

Indipendentemente da quale parte del corpo è saltata l'ebollizione, i suoi sintomi si manifesteranno allo stesso modo. Puoi sospettare la presenza di un foruncolo sul corpo notando i seguenti sintomi:

  • l'aspetto di una formazione densa, grande e rossa che è in costante aumento;
  • la presenza di sensazioni dolorose quando si tocca l'area problematica;
  • un leggero aumento della temperatura corporea che dura per diversi giorni;
  • leggero ispessimento dei linfonodi;
  • debolezza generale e affaticamento durante il lavoro;
  • la presenza al centro della nuova formazione di un'asta chiaramente definita, il cui contenuto differirà in una tinta giallastra.

Se una donna incinta ha riscontrato tali segni della malattia in se stessa, dovrebbe chiedere il parere di un medico specialista a cui verrà prescritta una terapia delicata, ma allo stesso tempo efficace.

Come trattare correttamente

L'autotrattamento di un'ebollizione sul corpo, sul viso o nell'area intima durante la gravidanza non è possibile.

L'auto-acquisto e l'uso di farmaci da farmacia possono portare a conseguenze inaspettate, perché non tutti saranno sicuri per il bambino..

Il problema viene rimosso a causa dell'intervento chirurgico durante la gravidanza è estremamente raro, solo se c'è una minaccia di infezione di tutto il corpo.

Il medico prescrive una terapia conservativa, che è limitata ai seguenti metodi di esposizione:

  • cura della pelle delicata nella zona interessata;
  • l'uso di medicinali farmaceutici per eliminare i sintomi spiacevoli del processo infiammatorio-purulento, che sarà completamente sicuro per la donna e il nascituro;
  • trattamento quotidiano dell'area cutanea interessata con soluzioni antisettiche.

Una donna non dovrebbe farsi coinvolgere nell'automedicazione o sperimentare vari metodi di trattamento alternativo. È altamente indesiderabile fare impacchi caldi, fare bagni con varie erbe, le proprietà di cui la rappresentante femminile sa poco. L'ebollizione non ha bisogno di essere sigillata con un cerotto, perché non sarà in grado di maturare completamente. Se si è formato un fenomeno spiacevole nell'area intima, è necessario abbandonare la biancheria intima sintetica e più spesso adottare misure igieniche.

Se il medico lo ritiene necessario, nella fase iniziale di sviluppo dell'ebollizione, alla donna verrà offerto di sottoporsi a radioterapia, che aiuterà a far fronte in modo rapido e indolore ai microrganismi patogeni ed eliminare le conseguenze della loro attività vitale.

Misure preventive

Affinché il periodo di gravidanza non diventi anche una fase nella lotta contro l'ebollizione, una donna dovrebbe monitorare attentamente la sua salute e provare a prendere le seguenti misure preventive:

Durante il periodo di gravidanza, dovresti prestare particolare attenzione alla tua salute. Una donna dovrebbe mangiare bene, prendersi cura della sua pelle, cercare di non stare al freddo per molto tempo.

Se una donna incinta ha ancora un punto d'ebollizione, ha urgente bisogno di vedere un medico che possa scegliere una terapia efficace e delicata per lei. Dopo una settimana e mezza, l'ebollizione uscirà e tutti i sintomi spiacevoli scompariranno. Dopo lo sfondamento dell'ebollizione, una donna incinta dovrebbe rimuovere tutto il pus con le mani pulite, trattare la ferita con perossido di idrogeno e sigillarla con un cerotto antibatterico. Poiché il pus all'interno dell'ebollizione è contagioso, questo trattamento aiuterà a evitare l'infezione di tutto il corpo..

Con la formazione di un punto d'ebollizione durante la gravidanza, una donna non dovrebbe impegnarsi nell'autotrattamento, acquistare farmaci senza la raccomandazione di un medico. Per prima cosa, devi contattare uno specialista con una formazione medica, quindi puoi iniziare a impegnarti nella terapia preventiva.

Le ulcere cutanee sono sempre un fastidio, soprattutto durante la gravidanza. I foruncoli che si verificano durante questo periodo creano un notevole disagio e oscurano le aspettative del bambino. La futura mamma dovrà inoltre affrontare ulteriori difficoltà per quanto riguarda la ricerca di rimedi sicuri per il bambino. Ma un medico aiuterà a far fronte a tutto questo..

Cause e meccanismi

L'ebollizione durante la gravidanza è il risultato di un'invasione batterica. I microbi - principalmente Staphylococcus aureus - penetrano nella bocca del follicolo pilifero e provocano un'infiammazione purulenta lì. L'infezione si sviluppa principalmente (nella pelle invariata) o sullo sfondo di una patologia già esistente (follicolite, eczema, dermatite). Nel primo caso, ci sono una serie di fattori che contribuiscono allo sviluppo di un'ebollizione:

  • Contaminazione della pelle.
  • Inosservanza dell'igiene personale.
  • Sebo e sudorazione aumentati.
  • Lesioni minori (abrasioni, graffi, abrasioni).
  • Selezione errata di cosmetici.

L'indebolimento delle proprietà barriera della pelle e, di conseguenza, un aumento della suscettibilità agli agenti microbici è spesso provocato da cambiamenti sistemici nel corpo. Durante la gravidanza si osservano cambiamenti ormonali e immunitari, le carenze vitaminiche e l'esacerbazione della patologia cronica non sono rari. Tutto ciò crea un terreno fertile per le malattie della pelle pustolosa..

Lo sviluppo di foruncoli durante la gravidanza è dovuto all'infezione da stafilococco e alla diminuzione della reattività del corpo.

Sintomi

Il foruncolo è inteso come infiammazione purulento-necrotica del follicolo pilifero, delle ghiandole (sebacee, sudore) e del tessuto connettivo adiacente. Questo processo può svilupparsi su quasi tutte le parti della pelle (testa, collo, busto, braccia, gambe), ma molto spesso sono interessate le aree esposte a inquinamento e attrito costanti..

Il processo infiammatorio è acuto, quindi si manifesta abbastanza chiaramente. L'ebollizione durante la gravidanza sembra prima un piccolo nodulo delle dimensioni di un pisello, doloroso alla palpazione. La pelle sopra diventa rossa e si gonfia. L'infiltrazione aumenta gradualmente, bruciore e dolore compaiono nel sito della lesione.

La seconda fase di sviluppo dell'ebollizione è caratterizzata dalla formazione di un nucleo purulento-necrotico. Nella parte superiore del gonfiore appare un'illuminazione gialla (pustola). Il pus si accumula all'interno dell'ebollizione, grazie alla quale l'ebollizione assume una forma conica, diventa rosso vivo e lucido. Questo è accompagnato da un aumento del dolore, che diventa pulsante. La temperatura corporea aumenta, possono anche comparire segni di intossicazione (malessere, debolezza). Se l'ascesso è localizzato nel canale uditivo esterno, oltre ai sintomi sopra descritti, compaiono dolore all'orecchio e una sensazione di congestione.

Il processo di maturazione di un punto d'ebollizione richiede in media una settimana e termina con uno sfondamento di pus e lo scarico di una bacchetta necrotica. La ferita viene liberata dalle masse patologiche e guarisce cicatrizzando entro 2-3 giorni. Tutti i segni di infiammazione (locale e generale) scompaiono. Di norma, durante la gravidanza si osservano bolle singole, meno spesso il processo assume un carattere multiplo.

Gli ascessi in gravidanza attraversano fasi di sviluppo tipiche e sono accompagnati da segni noti di infiammazione..

Pericolo

Va notato che un'ebollizione che appare durante la gravidanza può essere pericolosa per la madre e il feto. Con un trattamento ritardato o tentativi di eliminare in modo indipendente l'ascesso (spremere, puntura), c'è il rischio di diffondere l'infezione con lo sviluppo di ascessi o flemmone. I foruncoli situati nella zona della testa e del collo rappresentano un pericolo di meningite e trombosi del seno cerebrale.

In casi particolarmente gravi, quando i microbi vengono introdotti nel flusso sanguigno, si possono osservare condizioni settiche. Situazioni simili si riflettono nelle condizioni del bambino, che è anche esposto a infezioni intrauterine. Sapendo tutto ciò, è impossibile iniziare una patologia: una visita tempestiva a un medico e un trattamento attivo salveranno la futura mamma da un punto morto.

Trattamento

È necessario trattare l'ebollizione durante la gravidanza, tenendo conto di tutte le caratteristiche di questo periodo. Sono prescritti solo quei metodi e mezzi che hanno dimostrato la loro sicurezza per il nascituro. La preferenza è data ai farmaci per l'esposizione locale:

  • Soluzioni antisettiche (alcool salicilico e borico, verde brillante, iodio).
  • Unguenti antibatterici (Levomekol).

Per estrarre il pus, le bolle vengono anche lubrificate con ittiolo. E dai mezzi di trattamento alternativo si possono usare cipolle al forno, tintura di propoli, impacchi con camomilla e salvia. Nella fase di infiltrazione è consigliata anche la fisioterapia (UFO, UHF, laser, elettroforesi). Tuttavia, con un'asta purulenta formata, è necessario escludere qualsiasi effetto termico.

Per evitare complicazioni, l'ascesso dovrebbe essere svuotato in tempo. Questo può essere fatto solo in modo operativo. In anestesia locale, il foruncolo viene aperto, l'asta necrotica viene rimossa e la ferita viene lavata con antisettici. Quindi, prepara medicazioni regolari con unguenti antibatterici.

Con più bolle, vitamine e immunomodulatori devono essere inclusi nel regime terapeutico. E nei casi più gravi, bisogna considerare la questione della terapia antibiotica sistemica con la scelta dei farmaci più sicuri.

Quali sono i modi migliori da utilizzare per eliminare le bolle durante la gravidanza, dovresti chiedere al tuo medico.

Gli ascessi sulla pelle compaiono spesso durante il periodo di portare un bambino. Il problema deve essere prestato particolare attenzione al fine di prevenire lo sviluppo di complicazioni e un effetto negativo sul feto. E questo è possibile solo con la partecipazione di un medico.

Ascesso durante la gravidanza

Un ascesso è un ascesso e un luogo di accumulo di pus. Il pus può essere causato da un'infezione locale acuta o cronica. Con un ascesso, la distruzione dei tessuti si verifica nel focolaio colpito dall'infezione. Un ascesso può verificarsi non solo sulla pelle, ma anche all'interno del corpo in qualsiasi organo. Quando si verifica un ascesso, si forma una parete della membrana che chiude l'area purulenta da altri tessuti sani. Pertanto, il tessuto sano è protetto da possibili infezioni. Esistono diversi tipi di ascessi, a seconda della loro posizione. Ma la formazione di un ascesso su qualsiasi organo o tessuto è accompagnata da un forte dolore e, in assenza di un trattamento tempestivo, sono possibili complicazioni.

Le ragioni

Nelle donne in gravidanza, gli ascessi possono verificarsi per vari motivi..

  • L'immunità della futura mamma diminuisce e il corpo è più suscettibile alle infezioni virali e batteriche.
  • Un ascesso può verificarsi sulla superficie della pelle, sulle mucose e sugli organi interni.
  • L'infezione può entrare nel corpo di una donna incinta se riceve un graffio, un'abrasione o una ferita aperta. Se il danno alla pelle non è stato trattato con mezzi speciali, esiste la possibilità di sviluppare un ascesso a causa della ridotta immunità della futura mamma. Lo Staphylococcus aureus può causare la formazione di infiammazioni purulente su viso, collo, torace e sotto le ascelle.
  • Complicazione di malattie della pelle, unghia incarnita, stomatite possono causare un ascesso.
  • Complicazioni dopo malattie virali e batteriche possono provocare la formazione di un ascesso nel corpo della futura mamma.

Sintomi

  • Un ascesso si manifesta in una futura madre così come in qualsiasi adulto.
  • Quando si verifica un taglio o un graffio, se non sono stati trattati con disinfettanti, l'infezione penetra nella pelle. Se il corpo non riesce a far fronte all'infezione, i batteri si moltiplicano e si forma una capsula purulenta. Protegge le cellule sane dai tessuti danneggiati.
  • La pelle intorno all'ascesso diventa tesa, gonfia e leggermente infiammata e si avverte dolore intorno all'area interessata.
  • Con la formazione di un ascesso sotto l'ascella, i linfonodi aumentano.
  • Il verificarsi di un ascesso all'interno del corpo di una donna incinta è accompagnato da dolore, febbre e cattiva salute.

Diagnosi di un ascesso durante la gravidanza

Il chirurgo sarà in grado di diagnosticare il verificarsi di un ascesso sulla superficie della pelle della futura mamma. In casi avanzati, la donna incinta viene inviata per esami del sangue e delle urine e viene prelevato uno striscio dall'area interessata. Se si sospetta un ascesso interno, la futura mamma dovrebbe sottoporsi a una serie di esami. Dovrebbe sottoporsi a un'analisi generale del sangue e delle urine, nonché sottoporsi a un'ecografia per determinare le dimensioni e la posizione di un ascesso purulento. Se si sospetta una forma grave di ascesso, può essere prescritta una tomografia computerizzata o una risonanza magnetica. La puntura di masse purulente può anche essere prescritta per una diagnosi accurata. Durante la procedura di puntura, non solo il materiale viene prelevato per studiare la causa della malattia, ma le masse purulente vengono rimosse dal corpo della futura mamma.

Complicazioni

Durante la gravidanza, il verificarsi di un ascesso è pericoloso non solo per la madre, ma anche per il nascituro..

  • In caso di accesso prematuro a un medico, c'è il rischio di avvelenamento del sangue - sepsi. Questa è una malattia pericolosa che un bambino può contrarre..
  • C'è anche la possibilità di formazione di flemmone. In questo caso, si verifica l'infezione di tessuti adiacenti sani..
  • Per un bambino non ancora nato, un ascesso è pericoloso perché può verificarsi intossicazione fetale.
  • C'è anche il rischio di infezione della membrana amniotica.
  • Con l'accesso tempestivo a un medico e un trattamento adeguato, le complicazioni dopo un ascesso nelle donne in gravidanza si verificano molto raramente.

Trattamento

Cosa sai fare

È impossibile trattare da soli un ascesso durante la gravidanza. Ai primi segni di un ascesso purulento sulla pelle o all'interno del corpo, la futura mamma dovrebbe consultare un medico. Il medico prescriverà il trattamento necessario, che dovrebbe essere seguito. Durante la gravidanza, di solito viene prescritto l'uso di rimedi locali. La futura mamma dovrebbe gestire in modo indipendente l'ascesso risultante. L'alimentazione, le passeggiate all'aria aperta e la calma giocano un ruolo importante in una pronta guarigione..

Quello che fa il dottore

L'ascesso viene solitamente trattato con antibiotici. Ma i farmaci antibatterici possono danneggiare il feto, quindi, durante la gravidanza, specialmente nelle prime fasi, vengono utilizzati mezzi sicuri. Con una forma lieve di un ascesso esterno, il medico può prescrivere l'uso di rimedi omeopatici, nonché l'uso di unguenti e creme speciali. In alcuni casi, è necessaria la rimozione del pus dalla capsula risultante. L'anestesia locale viene utilizzata per alleviare il dolore. Se viene diagnosticato un ascesso interno, è necessaria la rimozione delle masse purulente mediante puntura. Nei casi più gravi, il medico può proporre di interrompere artificialmente la gravidanza se la madre è in pericolo al fine di eliminare completamente l'infiammazione purulenta all'interno del corpo. L'uso di farmaci antibatterici e immunostimolanti è prescritto con estrema cautela in caso di pericolo per la vita della madre e del nascituro.

Prevenzione

La futura mamma può prevenire il verificarsi di un ascesso purulento se aderisce a misure preventive.

  • È necessario seguire le regole dell'igiene personale, spesso lavarsi mani e prodotti. Il sapone ordinario può essere sostituito con sapone antibatterico. Aiuterà a uccidere i batteri dalla superficie della pelle.
  • Particolare attenzione dovrebbe essere prestata alla nutrizione. Durante la gravidanza, il corpo ha bisogno di molte vitamine e minerali. È necessario migliorare l'efficienza del sistema immunitario..
  • Per rafforzare il sistema immunitario, le donne incinte dovrebbero trascorrere molto tempo all'aria aperta, riposare e fare esercizi leggeri..
  • Se la futura mamma ha ricevuto un graffio o un'abrasione, è necessario trattarli con strumenti speciali e applicare una benda sterile.
  • Se si verifica una malattia virale o batterica, è necessario consultare immediatamente un medico per un trattamento tempestivo..

Ascesso post-iniezione durante la gravidanza

Ho affrontato un problema come l'ascesso post-iniezione. In realtà, questa è una complicazione dopo l'iniezione. Il motivo era un'iniezione di magnesia nell'ospedale di maternità per un periodo di 29 settimane (è stata tenuta lì). Come hanno trattato. Nell'ospedale di maternità sono state fatte delle compresse con Dimexide (ha dato la temperatura). Quindi hanno deciso di annullare Dimexide e hanno prescritto impacchi semi-alcolici (hanno bruciato l'intera natica). Gli ultimi tre giorni della mia permanenza presso la conservazione hanno deciso di non fare più niente con me. Hanno scritto con parole di separazione per fare compresse di unguento con Vishnevsky. La linea di fondo. Dopo una settimana di compresse con Vishnevsky, il sito di iniezione si è gonfiato ancora più di quanto non fosse, è diventato doloroso (fa male sdraiarsi, fa male stare in piedi, è impossibile sedersi affatto!). Sono andato dal chirurgo. L'ascesso è stato aperto con anestesia locale (novocaina), tutto è stato lavato lì, è stato installato il drenaggio. Adesso vado alla medicazione tutti i giorni (è già la 4a settimana). Se mi fossi rivolto prima al chirurgo e non avessi fatto il labirinto di Vishnevsky, sarebbe stato possibile farlo con meno sofferenza. Quindi, se qualcuno improvvisamente ha il sospetto che l'iniezione non sia andata del tutto senza intoppi, subito, corri dal chirurgo!